Questo articolo è stato letto 1 volte

Abbattimento delle barriere architettoniche in Sardegna

abbattimento-dellebarriere-architettoniche-in-sardegna.gif

Nell’ultima seduta, su proposta dell’assessore dei Lavori pubblici, Sebastiano Sannitu, la Giunta regionale ha approvato un programma d’intervento per l’abbattimento degli ostacoli alla mobilità di persone con limitata capacità motoria.

Si tratta di progetti da realizzare direttamente negli edifici privati su un totale di 885 richieste di contribuzione. Molti i comuni sardi interessati all’iniziativa dell’assessorato. Si è calcolato che le richieste riguardino 230 centri dell’isola con una distribuzione in tutte e otto le province.

Gli interventi più importanti anche dal punto di vista finanziario sono previsti nelle città di Cagliari, Oristano, Sassari e Alghero. Invece sono nove i comuni dove in ciascun caso sono stati approvati progetti per una somma complessiva superiore ai 30mila euro.

È stato rispettato il diritto di precedenza per i comuni che hanno presentato richieste di finanziamento di utenti con invalidità pari al 100 per cento e relativa difficoltà di deambulazione.

In subordine è stato applicato il criterio dell’ordine cronologico di presentazione delle domande dei privati.

Fonte: www.regione.sardegna.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>