Questo articolo è stato letto 0 volte

Abruzzo: rifiuti portuali

abruzzo-rifiuti-portuali.gif

L’insediamento di isole ecologiche nei porti abruzzesi fin dal prossimo settembre e l’avvio di una campagna d’informazione sulla gestione dei rifiuti sono le principali finalità del protocollo d’intesa "Porti puliti" sottoscritto stamane tra la Regione Abruzzo, la Direzione marittima regionale, i Comuni di Pescara, Ortona, Vasto, Giulianova, l’ente Porto di Giulianova, i consorzi Cobat e Coou, per la raccolta di batterie esauste e oli usati e le società Sogesa, Attiva, Ortona Ambiente e Pulchra Ambiente.

Per la Regione l’intesa è stata sottoscritta dall’assessore all’Ambiente, Marco Verticelli. L’intesa si propone di garantire la tutela ambientale e paesaggistica delle aree portuali, mirando in particolare ad una corretta gestione dei rifiuti provenienti da attività marittime ed in particolare i rifiuti prodotti dalle navi e dai residui del carico.

Inoltre l’intesa favorirà la raccolta differenziata nei porti e il recupero effettivo dei rifiuti riciclabili e la diffusione di una coscienza ambientale degli operatori marittimi. La Regione parteciperà all’attuazione delle finalità previste nell’intesa anche con fondi propri per 80.000 euro. Altrettanto faranno i Comuni di Pescara, Ortona, Vasto e Giulianova. Per l’attuazione dell’accordo l’intesa prevede la costituzione di un gruppo di lavoro che vigilerà sullo stato di avanzamento delle attività e a cadenza trimestrale le parti s’incontreranno per esaminare i risultati raggiunti.

Fonte: www.regione.abruzzo.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico