Questo articolo è stato letto 0 volte

Accordo tra Piemonte e Puglia sulle fonti rinnovabili

accordo-tra-piemonte-e-pugliasulle-fonti-rinnovabili.gif

Rapporto di collaborazione tra le Regioni Puglia e Piemonte per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Si condividono così gli obiettivi fissati dall’Unione Europea che prevedono un aumento del 20% di produzione di energia da fonti rinnovabili e una riduzione del 20% di emissione di gas serra, insieme ad un aumento del 10% di biocarburanti ricavati non da fonti alimentari ma da cellulosa e residui legnosi.

L’intesa verra’ firmata il 24 Ottobre a Torino nella sede della presidenza della Regione Piemonte dai presidenti delle due regioni, Mercedes Bresso e Nichi Vendola.

Tra i numerosi obiettivi previsti ci sono:
– la condivisione di decisioni e programmi circa gli effetti prodotti sul clima e sul consumo di energia;
– la promozione di fonti energetiche rinnovabili e risparmio energetico; – la progettazione di case e luoghi di lavoro eco-sostenibili;
– la promozione della riduzione di intensita’ energetica prodotta, sostenendo ricerca e favorendo il risparmio;
– azioni per impegnare i produttori di energia da fonti tradizionali a convertire il 20% della loro produzione globale.

L’intesa si propone anche di promuovere l’uso di mezzi pubblici di trasporto e di veicoli non inquinanti ad alta efficienza energetica; sostenere le produzioni agricole di entrambe le regioni attente ai valori e alle risorse ambientali; sostenere a scuole, universita’ e mondo educativo per la promozione di nuove culture didattiche eco-sostenibili; ridurre il divario energetico che colpisce i piu’ poveri e svantaggiati ”attraverso una rete aperta e diffusa in cui tutti sono consumatori e produttori allo stesso tempo”.

La collaborazione tra le due Regioni riguardera’ infine studi di fattibilita’ e progetti, formazione e comunicazione per lo sviluppo di impianti che sfruttino energie rinnovabili; investimenti per la competitivita’ delle imprese pugliesi e piemontesi operanti nel settore; promozione di attivita’ di ricerca e sperimentazione di materie rinnovabili e organizzazione di eventi per evidenziare i risultati ottenuti.

Fonte: www.regioni.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico