Questo articolo è stato letto 0 volte

Alluvione Emilia, ok dal Senato ai 210 milioni per messa in sicurezza

alluvione-emilia-ok-dal-senato-ai-210-milioni-per-messa-in-sicurezza.jpg

Via libera nell’aula del Senato alla conversione in legge del decreto che mette nero su bianco le misure in favore delle popolazioni della Regione Emilia Romagna colpite dal terremoto e dalle successive alluvioni.

Il provvedimento contribuisce alla destinazione di 210 milioni totali per le annualità corrispondenti al 2014 e 2015 in relazione ai danni subiti nelle province di Modena e Bologna, colpite dalla alluvione del 17 e il 19 gennaio 2014 e dalla tromba d’aria del 3 maggio 2013.

La mole complessiva delle risorse stanziate contribuirà a realizzare la messa in sicurezza idraulica dei territori alluvionati e ripristinare le preesistenti condizioni di vita e lavoro.

Per ulteriori informazioni sul percorso di ricostruzione nella Regione Emilia leggi l’articolo Sisma Emilia: la ricostruzione procede di buon passo.

Il presidente di Regione e commissario delegato per la ricostruzione Vasco Errani ha espresso soddisfazione, affermando: “Con la definitiva conversione in legge ora abbiamo tutti gli strumenti e le risorse per consentire la ripartenza di quei territori che, dopo il dramma del sisma, si sono trovati a dover fronteggiare i danni causati dall’alluvione e le trombe d’aria. È un atto importante e atteso, frutto del lavoro fatto insieme da Regione, enti locali, Governo e parlamentari. Ora continueremo a lavorare, d’intesa con i Comuni, per le esigenze del territorio a partire dal riconoscimento della fiscalità di vantaggio già oggetto, per altro, di un ordine del giorno presentato al Governo dai parlamentari”.

Il provvedimento è stato concretamente stilato lo scorso aprile: leggi tutti i particolari degli interventi preventivati nell’articolo Alluvione Emilia, ecco i 210 milioni stanziati dal Governo.

Numerosi sono i Comuni interessati dallo stanziamento e dai lavori: ulteriori passi in avanti verso la ricostruzione e la messa in sicurezza del territorio emiliano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>