Questo articolo è stato letto 0 volte

Ambiente in Valle D’Aosta

ambiente-in-valle-daosta.jpg

Supportare la pianificazione in materia di gestione dei rifiuti, in vista, della promozione di politiche di controllo e monitoraggio e di incentivazione di iniziative finalizzate al miglioramento e al potenziamento dell’avvio al recupero e alla valorizzazione dei rifiuti prodotti sul territorio di Aosta.

E’ questo uno degli obiettivi dell’Osservatorio comunale sui rifiuti del bacino territoriale omogeneo di Aosta che si è insediato ufficialmente giovedì 19 febbraio e che si riunirà con cadenza periodica ogni 2-3 mesi.

Diversi sono stati i temi al centro della prima riunione dell’Osservatorio. In particolare, a presentare la situazione generale della produzione dei rifiuti nella città di Aosta e l’andamento dei servizi di igiene urbana è stato il dirigente responsabile del settore Ambiente del Comune, Marco Framarin.

I dati relativi al 2008 evidenziano una produzione dei rifiuti pari a 16.746 tonnellate, con 7.913 tonnellate di rifiuti differenziati pari al 47,5%, con una crescita di tre punti percentuali rispetto all’anno precedente e picchi del 51% ottenuti nei mesi di giugno e luglio.

Prima dell’introduzione del servizio “porta a porta” gli aostani producevano circa una tonnellata al mese di rifiuti indifferenziati, mentre nel 2008 la produzione è scesa a 690 chili/mese.

L’Isola ecologica, nel 2008 ha registrano quasi 1.600 conferimenti. In particolare: 49 tonnellate di rifiuti legnosi, 45 tonnellate di ingombranti 21 tonnellate di cartone, 29 tonnellate di rifiuti ferrosi, 13 tonnellate di carta, e oltre 21 tonnellate tra frigoriferi, tv e monitor e apparecchiature elettroniche fuori uso, 8, 5 tonnellate di plastica, altrettante di scarti vegetali e 3 tonnellate di pneumatici.
Sono state invece circa 900 le chiamate al servizio gratuito di ritiro di rifiuti ingombranti.
 
L’assessore comunale all’Ambiente, Delio Donzel, ha introdotto invece le tematiche che saranno oggetto dell’analisi da parte dell’Osservatorio, anticipando che, a breve, verrà presentato un emendamento al regolamento di Igiene urbana per ricomprendere all’interno dell’Osservatorio sui rifiuti anche due rappresentanti del Consiglio comunale, uno per la maggioranza e uno per l’opposizione. 
 
L’Osservatorio è composto dall’assessore comunale all’Ambiente, Delio Donzel, dal dirigente responsabile del settore Ambiente del Comune, Marco Framarin, dal responsabile della ditta Quendoz, incaricata del servizio di igiene urbana sul territorio comunale, da un rappresentante dell’Amministrazione regionale, da un rappresentante dell’Arpa Valle d’Aosta, da un rappresentante delle associazioni dei consumatori, da un rappresentante delle attività produttive.

Fonte: www.aostasera.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico