Questo articolo è stato letto 1 volte

Ambiente: semplificazioni per Via e Vas

ambiente-semplificazioni-per-via-e-vas.jpg

Il Consiglio dei Ministri ha varato uno schema di decreto legislativo contenente modifiche al codice dell’ambiente per semplificare e rendere più funzionali le norme in materia di valutazione di impatto ambientale.

Il provvedimento tende a migliorare l’espletamento delle procedure previste in materia ambientale ed a coniugare l’interesse pubblico alla tutela dell’ambiente con l’interesse allo sviluppo economico del Paese ed, in particolare, alla realizzazione ed all’esercizio di infrastrutture ed impianti.

Il decreto cerca di rafforzare il ruolo tecnico, limitando l’impatto politico: si attribuisce la competenza in materia di VIA e VAS, infatti, non più all’organo di vertice politico ma all’organo di vertice gestionale, in linea con la natura tecnica delle procedure, attraverso cui l’amministrazione esercita un potere tecnico-discrezionale.

Rilevante altresì gli interventi delle procedure che, nella prassi, tendevano a sovrapporsi creando duplicazioni istruttorie e ritardi procedimentali.

Per le opere di competenza statale é prevista per legge l’accorpamento delle due procedure, con assorbimento della procedura di AIA da parte della procedura VIA.

Per le opere di competenza regionale, il predetto assorbimento é previsto solo ove l’autorità competente in materia di VIA coincida con quella competente in materia di AIA.

Rafforzata, infine, l’attività di monitoraggio: si prevede che nel caso di impatto ambientali negativi non previsti in sede di valutazione, previa acquisizione delle informazioni e dei pareri eventualmente necessari, il provvedimento di VIA possa essere modificato. 
 
Fonte: Aniem

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>