Questo articolo è stato letto 109 volte

Amianto: entro il 30 aprile le domande dei Comuni per bonifiche edifici pubblici

Amianto: entro il 30 aprile le domande dei Comuni

I Comuni che abbiano intenzione di progettare un’attività di bonifica dall’amianto dagli edifici pubblici hanno tempo fino al 30 aprile per presentare la domanda online. A prevederlo è il nuovo bando del Ministero dell’Ambiente (decreto 562/2017), in attuazione della norma del Collegato Ambientale che assegna 16 milioni di euro in tre anni fino al 2018 alla progettazione preliminare e definitiva di interventi di bonifica dall’amianto.

Ogni amministrazione ha facoltà di presentare un’istanza con più interventi per un importo massimo finanziabile di 15mila euro. Il nuovo decreto – si legge in una nota – definisce ulteriori dettagli sulle modalità di accesso, sui criteri di valutazione e formazione della graduatoria, con i relativi allegati tecnici per la documentazione di supporto alla domanda, mentre i criteri per accedere al fondo restano quelli fissati dal decreto del 21 settembre 2016: hanno precedenza gli edifici scolastici o entro un raggio non superiore a cento metri da asili, scuole, parchi gioco, strutture di accoglienza, ospedali e impianti sportivi, gli interventi su edifici pubblici già oggetto di segnalazione di enti di controllo sanitari, di tutela ambientale o di altri enti e amministrazioni, quelli con un progetto cantierabile in dodici mesi dall’erogazione del contributo e gli interventi nei siti d’interesse nazionale o inseriti nella mappatura dell’amianto prevista dal decreto 101 del 2003.

>> CONSULTA IL BANDO DEL MINISTERO DELL’AMBIENTE.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>