Questo articolo è stato letto 0 volte

Antisismica, nuovo iter per i progetti in Calabria

antisismica-nuovo-iter-per-i-progetti-in-calabria.gif

L’Assessore alle Infrastrutture e ai Lavori Pubblici Pino Gentile ha voluto fare il punto della situazione a tre mesi dall’avvio del sistema di trasmissione dei progetti afferenti alla normativa sismica.

Come è noto, tale procedura informatica è legata al nuovo iter sul controllo dei progetti che, dal vecchio regime di deposito, passa al nuovo sistema autorizzativo.
“In un territorio ad alto grado di sismicità come il nostro – ha affermato l’Assessore Gentile – qualsiasi azione intrapresa a migliorare la qualità delle costruzioni non puó che essere fortemente sostenuta in tutte le sue forme”.

Soddisfazione è stata espressa dai presidenti degli Ordini professionali (ingegneri, architetti, geologi e geometri) di tutte le Province per l’incontro avvenuto lo scorso giovedì con i vertici dell’assessorato ai Lavori pubblici, appositamente convocati per discutere sulle nuove procedure SIERC, già avviate nello scorso mese di gennaio.

Nella riunione, Salvatore Siviglia responsabile dei Servizi Tecnici Regionali (ex Genio Civile) ha fornito i dati riferiti ai primi tre mesi del 2011.
Si tratta di informazioni che hanno riguardato i progetti pervenuti in regime della nuova procedura, molti dei quali già istruiti dai servizi tecnici regionali, e l’analisi è estremamente positiva, considerato che i professionisti e gli stessi funzionari regionali hanno dovuto confrontarsi con una procedura del tutto innovativa rispetto al passato.

Sempre Siviglia ha fatto presente che questo primo impatto con le nuove regole ha consentito, anche grazie alla fattiva collaborazione degli Ordini professionali, di evidenziare alcune criticità del sistema che di volta in volta, di concerto con la società EUCENTRE, sono stati risolti o sono in via di risoluzione.

Particolarmente di aiuto, in questa fase, sono state le segnalazioni e i quesiti posti da vari professionisti, attraverso l’apposito sito che la regione ha istituito. Segnalazioni e quesiti a cui gli uffici hanno prontamente dato risposte.
A tale proposito, Il Dirigente Generale del Dipartimento LL.PP, Giovanni Laganá, ha evidenziato che si e già provveduto a pubblicare, sul sito dedicato, i quesiti posti con le relative risposte, scelti tra quelli più ricorrenti e di interesse generale.

Da parte loro, gli Ordini professionali, nella loro unità, hanno convenuto sulla bontà delle nuove procedure. Al contempo gli stessi hanno posto l’attenzione sulla necessità di procedere, in tempi brevi, alla organizzazione di corsi di formazione per i propri iscritti al fine di dare nozioni utili all’utilizzo della nuova procedura.
Su tale necessità, gli Ordini hanno inteso sensibilizzare in prima persona l’Assessore Gentile, il quale ha espresso la propria piena disponibilità, previa verifica degli aspetti finanziari.

Infine, si è convenuto di instaurare un Tavolo tecnico costituito da rappresentanti della regione e degli Ordini professionali, al fine di monitorare l’andamento della nuova procedura, nelle more dell’entrata in vigore della legge regionale 35/2009 e s.m.i., e nel contempo, di discutere su intendimenti legislativi regionali da porre in essere in merito all’applicazione delle norme sismiche.

Il Dirigente Generale Laganà ha evidenziato che il tavolo sarà composto da un rappresentante per ciascun Ordine professionale e da tre rappresentati dal Dipartimento e dovrà predisporre, in tempi brevi, delle linee guida relative alla gestione di alcuni aspetti tecnico-amministrativi ad oggi non sufficientemente esposte nel dm 2008.

Fonte: www.regione.calabria.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>