Questo articolo è stato letto 0 volte

APE 2015: le 2 novità in arrivo per la certificazione energetica

ape-2015-le-2-novit-in-arrivo-per-la-certificazione-energetica.jpg

Nuovo APE, in arrivo modifiche decisive in materia di Attestato di Prestazione Energetica per gli edifici: una parte consistente della disciplina della certificazione energetica andrà a breve incontro a cambiamenti di rilievo. Sono 2 i provvedimenti, prossimi ad entrare in vigore, che contribuiranno a tale piccola rivoluzione.

Da una parte c’è il nuovo decreto che detta i requisiti minimi degli edifici (fissando le metodologie di calcolo della prestazione energetica) dall’altra ci sono le linee guida per la redazione dell’APE, che ad oggi viene ancora compilato come fosse un vecchio attestato di certificazione energetica, pur avendo cambiato nome ormai da mesi.

Ecco i principali aspetti da sottolineare all’interno dei 2 provvedimenti:
1. Requisiti minimi: la novità più rilevante è la modalità di verifica delle prescrizioni di legge, che utilizza l’edificio di riferimento. Ogni fabbricato verrà confrontato, per stabilirne i requisiti, con un immobile con più impianti identico in termini di geometria (sagoma, volumi, superficie calpestabile, superfici degli elementi costruttivi e dei componenti) orientamento, ubicazione, destinazione d’uso e situazione al contorno e avente caratteristiche termiche e parametri energetici predeterminati. All’interno dell’atto sono poi inseriti elementi relativi agli impianti tecnologici di riscaldamento e condizionamento al servizio di questi edifici, dal momento che il provvedimento sostituirà completamente il d.P.R. 59/2009.
2. APE: il decreto in questione è situato all’esame della conferenza Stato Regioni. In tale ambito sarà abbandonata la strada del “federalismo energetico” per giungere a compilare di un modello di targa unica a livello nazionale. Le Regioni avranno 2 anni per adeguarsi, ma già si stanno attrezzando: il sistema delle classi (dopo un lungo periodo di differenze regionali) tornerà unico.

Il grande cambiamento in materia di Attestato di prestazione Energetica passerà anche per la predisposizione di un sistema informativo unico, il SIAPE, contenente tutti i dati relativi agli attestati di prestazione energetica. Per saperne di più leggi l’articolo Nuovo APE 2015: cosa cambia per l’Attestato di Prestazione Energetica.

Va detto che dal 2 ottobre 2014 è in atto l’ultima rivoluzione in materia di Certificazione Energetica, introdotta dalla pubblicazione dell’aggiornamento della normativa tecnica di riferimento (UNI/TS 11300:2014 parti 1 e 2). Sia per il soggetto certificatore che per il proprietario di un immobile diventa sempre più difficile orientarsi in un quadro legislativo sempre più intricato, dove le sanzioni si fanno più aspre e i controlli più severi e rigorosi. A tal riguardo Maggioli Editore consiglia il volume APE – Guida all’Attestato di Prestazione Energetica, l’edizione aggiornata alle nuove norme UNI/TS 11300:2014 parti 1 e 2 redatta dall’Ing. Giovanna De Simone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>