Questo articolo è stato letto 10 volte

Attestato di prestazione energetica (APE): le novità nella Regione Liguria

Attestato di prestazione energetica

In materia di APE (Attestato di Prestazione Energetica), la Regione Liguria ha adeguato la normativa regionale vigente ai decreti ministeriali del 26 giugno 2015 (D.M. Requisiti Minimi, D.M. Linee Guida, D.M. Relazioni Tecniche). L’entrata in vigore della nuova normativa regionale comporta la messa in linea e l’utilizzo di un nuovo software per la redazione dell’APE: CELESTE 3.0.

La normativa regionale ligure prevede la possibilità di utilizzare un software diverso, purché:
– sia dotato di certificazione CTI, rilasciata secondo il regolamento per la verifica degli strumenti di calcolo e dei software commerciali in vigore dal 08 giugno 2016;
– produca un Attestato di Prestazione Energetica in formato .pdf conforme al format riportato all’Appendice B del D.M. Linee Guida;
– generi un tracciato .xml conforme allo schema di convalida denominato APEx2015_[completo]_(v4-RL).xsd, sviluppato secondo il tracciato di scambio standard (versione 4) elaborato nell’ambito del Gruppo Consultivo del CTI Software-house. I file .xml dovranno essere convalidati tramite il file .xsd.

Per poter trasmettere gli Attestati di Prestazione Energetica al SIAPE, la Regione Liguria adotterà entro fine settembre il nuovo tracciato di scambio .xml “APEx2015_[completo]_(v5).xsd”, contenente le specifiche dello “Standard XML (Ridotto) versione 12”. Dall’adozione del nuovo tracciato si potrà sempre usare un software diverso da quello regionale, alle stesse condizioni indicate nei punti 1, 2 e 3 sopra riportati.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico