Questo articolo è stato letto 0 volte

Attuazione Programma straordinario edilizia residenziale pubblica

attuazioneprogramma-straordinario-edilizia-residenziale-pubblica.gif

E’ stata diffusa una circolare attuativa. 

Il Piano casa è stato introdotto dalla Legge 9/2007 ed è stato finanziato dall’articolo 21 del decreto fiscale (DL 159/2007 convertito nella Legge 222/2007) collegato alla Finanziaria che ha destinato 550 milioni di euro per l’anno 2007 a:all’
– ampliamento dell’offerta di case a canone sociale da realizzarsi attraverso il recupero di alloggi non occupati di proprietà degli ex IACP o dei Comuni
– acquisto, locazione e costruzione di nuovi alloggi.

I soggetti attuatori (Comuni o ex Iacp) devono inoltrare in breve tempo la documentazione relativa agli interventi al Provveditorato interregionale alle opere pubbliche. Tale documentazione varia in base alle diverse tipologie di intervento (acquisto di immobili, recupero e nuova costruzione, locazione).

La Circolare appena diffusa individua procedure e adempimenti necessari per la verifica tecnica di congruità propedeutica all’emanazione del decreto del Ministro delle infrastrutture che deve assegnare i finanziamenti agli interventi di cui all’Allegato 2 al decreto 28 dicembre 2007.

Gli interventi immediatamente realizzabili sono stati individuati nel decreto 28 dicembre 2007 del Ministero delle Infrastrutture che (all’art. 3, comma 1) rimandava l’erogazione dei finanziamenti a un decreto del Ministro delle infrastrutture, da emanarsi entro 6 mesi dalla trasmissione della documentazione relativa ai singoli interventi previa verifica tecnica della congruità degli interventi proposti con l’art. 21 del DL 159/2007, definendone le modalità.

In possesso della documentazione, i Provveditorati interregionali possono rilasciare il parere sulla fattibilità dell’intervento proposto (lo devono comunicare anche alla Direzione Generale per le Politiche abitative del Ministero delle Infrastrutture). In caso di parere positivo, asseverano la documentazione trasmessa e danno il via libera all’erogazione dei finanziamenti.

 

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico