Questo articolo è stato letto 0 volte

Basiicata, opere cantierabili per 40 milioni di euro

basiicata-opere-cantierabili-per-40-milioni-di-euro.gif

Su invito del presidente della Provincia di Matera, Franco Stella, si è svolto presso il Palazzo di via Ridola, un incontro con le associazioni datoriali per fare il punto sulle opere che la Provincia renderà cantierabili a breve.

“Ammonta a circa 40 milioni di euro la cifra complessiva – ha dichiarato il presidente della Provincia Franco Stella – delle opere che l’Amministrazione provinciale avvierà a breve dopo che saranno esperite le relative procedure di appalti con prezzi aggiornati. La cantierizzazione di tali opere consentirà di fare lavorare molteplici aziende e numerosi operai.”

Dei 40 milioni di euro ben 9 milioni saranno destinati all’edilizia scolastica, 4 alla edilizia non scolastica e oltre 25 alla viabilità. “Inoltre – ha proseguito Stella – a questi 40 milioni di euro se ne aggiungeranno, a breve, altri 70, quelli relativi ai POR 2007-2013.

A giorni, infatti, definiremo la convenzione con la Regione Basilicata per il trasferimento dei fondi. Fondi che serviranno per realizzare interventi strutturalmente funzionali e che ci permetteranno di risolvere il gap infrastrutturale a cui è condannato, da tempo immemore, il nostro territorio.”

“Con l’incontro di oggi – ha proseguito il presidente Stella – si intende avviare un dialogo costruttivo tra la Provincia e gli attori protagonisti dello sviluppo del territorio. Un tassello importante, dunque, che va nella direzione della costituzione di un Osservatorio permanente che vigili sulle iniziative messe in cantiere per promuovere l’economia locale.”

“Le iniziative intraprese fino a oggi – ha concluso il presidente della Provincia di Matera – intendono snellire e velocizzare la macchina amministrativa che deve, per sua vocazione, dare risposte a tutti i cittadini.

Un obiettivo, quello di fornire soluzioni rapide ed efficaci alla comunità, che questo Ente intende raggiungere anche attraverso la recente costituzione dell’ufficio reclami. Perché è giusto, nonché doveroso, che un ente pubblico debba essere verificato e valutato da coloro che amministra. Ed è proprio all’insegna della trasparenza e della equità che porterò avanti il mio mandato istituzionale”.

Fonte: www.basilicatanet.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>