Questo articolo è stato letto 2 volte

Basilicata: istituto l’osservatorio dei ciclo dei rifiuti

basilicata-istituto-losservatorio-dei-ciclo-dei-rifiuti.gif

La Giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore all’Ambiente Agatino Mancusi, l’istituzione dell’Osservatorio regionale del ciclo dei Rifiuti (Orr) della Regione Basilicata.

L’Osservatorio nasce come strumento di consulenza ed assistenza alla Giunta regionale per quanto riguarda le politiche di gestione del ciclo dei rifiuti in Basilicata.

Tra i compiti affidati all’Osservatorio vi sono quelli della gestione ed attuazione del Piano regionale di Gestione dei Rifiuti (Prgr) e della gestione di tutti i dati riguardanti la produzione di rifiuti, la raccolta differenziata, il trattamento e lo smaltimento finalizzati alla riduzione della quantità di rifiuti avviati alla discarica, nonché all’aumento delle percentuali di raccolta differenziata.

L’Orr è presieduto dall’assessore al Dipartimento Ambiente. Al suo interno sono presenti i presidenti della Province di Matera e Potenza, i sindaci dei Comuni di Matera e di Potenza e un rappresentante legale delle Autorità d’ambito territoriali (Ato).

Nell’ambito dell’Orr opererà un Comitato tecnico-scientifico composto da rappresentanti del Dipartimento Ambiente e da dirigenti degli osservatori provinciali sui rifiuti (O.P.R.), dell’Arpab e degli Ambiti territoriali ottimali per promuovere modalità di corretta gestione del ciclo dei rifiuti sul territorio regionale.

L’assessore Agatino Mancusi ritiene che “l’Osservatorio costituisce uno strumento importante per la gestione della filiera dei rifiuti. Ad esso, infatti, la Giunta regionale riserva un’attenzione prioritaria allo scopo di migliorare e modernizzare l’attuale sistema gestionale e per portare la Regione Basilicata ad adeguati livelli di prevenzione e raccolta differenziata dei rifiuti”.

Entro pochi giorni, aggiunge Mancusi, si procederà all’insediamento del Comitato d’Indirizzo e parallelamente verrà dato il via ad una prima valutazione delle problematiche che dovranno essere prioritariamente affrontate.

 Fonte: www.basilicatanet.it
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>