Questo articolo è stato letto 0 volte

Blocco dei pagamenti da parte delle Pubbliche Amministrazioni alle imprese morose nei confronti del fisco

All’articolo 19 il Decreto Legge n. 159 dell’ 1 ottobre 2007 contenente “Interventi urgenti in materia economico-finanziaria, per lo sviluppo e l’equità sociale” (collegato fiscale alla Finanziaria 2008) in vigore dal 3 ottobre scorso, regola i pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni alle imprese morose. Stabilisce infatti che la sospensione dei pagamenti di importo superiore a 10.000 euro da parte delle Pubbliche Amministrazioni e in favore di imprese morose rispetto al pagamento di cartelle esattoriali (sospensione prevista dall’articolo 48-bis del DPR 29 settembre 1973, n. 602) entrerà in vigore dopo l’emanazione del Regolamento attuativo.

L’articolo 48-bis del DPR 602/1973, introdotto dal comma 9 dell’articolo 2 del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, dispone che le Amministrazioni Pubbliche, prima di effettuare il pagamento di un importo superiore a diecimila euro, debbano verificare se il beneficiario è inadempiente all’obbligo di versamento derivante dalla notifica di una o più cartelle di pagamento per un ammontare complessivo pari almeno a detto importo; in caso affermativo, non devono procedere al pagamento, bensì segnalare la circostanza all’agente territoriale della riscossione ai fini dell’esercizio dell’attività di riscossione delle somme iscritte a ruolo.

L’attuazione di questa disposizione è ora rinviata all’emanazione di un Regolamento da parte del Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico