Questo articolo è stato letto 1 volte

Edilizia Urbanistica

Bolzano: al via il piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche

bolzano-al-via-il-piano-per-labbattimento-delle-barriere-architettoniche.jpg

Eliminazione totale delle barriere architettoniche in tutto il territorio della Provincia autonoma di Bolzano: questo il punto centrale del piano d’intervento approvato nella giornata di ieri dalla giunta altoatesina. Il piano prevede nel suo complesso lavori e adeguamenti in 160 edifici per un investimento complessivo che si assesta sulla cifra di 15,7 milioni di euro.

I particolari del piano sono illustrati all’interno di un comunicato stampa rilasciato dalla Amministrazione provinciale: un monitoraggio durato alcuni mesi ha mostrato la necessità di interventi di rimozione delle barriere architettoniche. “Gli interventi saranno spalmati lungo un arco temporale di 5 anni – illustra il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher – e una volta terminati tutti i nostri edifici potranno essere accessibili a ogni tipo di persona: dai portatori di handicap agli anziani con problemi di mobilità, senza dimenticare i genitori con passeggini al seguito”.

L’ammontare di costi e investimenti previsti per il piano per l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche, come detto, supera i 15 milioni di euro. “Abbiamo incaricato la Ripartizione edilizia e servizio tecnico – prosegue il presidente altoatesino – di inserire i lavori nel programma delle opere da realizzare, e di procedere con la pianificazione dettagliata e l’esecuzione degli interventi”.

Per approfondire la tematica nell’orizzonte nazionale leggi l’articolo Eliminazione barriere architettoniche: Fassino scrive ai sindaci.

Tre le categorie in cui sono stati suddivisi gli interventi:
1. Inerente agli immobili all’interno dei quali la maggior parte delle opere non è a norma per quanto riguarda le barriere architettoniche,
2. Relativamente ad edifici solo parzialmente a norma
3. Concernente palazzi che rispettano le voci principali della normativa vigente e che necessitano solo di piccoli adeguamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>