Questo articolo è stato letto 0 volte

Bolzano: un tavolo tecnico per rilanciare il comparto dell’edilizia

bolzano-un-tavolo-tecnico-per-rilanciare-il-comparto-delledilizia.jpg

Un tavolo tecnico per verificare nuove possibili soluzioni in merito alle modalità per la incentivazione dei lavori in ambito edilizio: è quello che è stato proposto in un recente colloquio tra fra i rappresentanti sindacali dei lavoratori del comparto edile e l’assessore della provincia di Bolzano Christian Tommasini.

Partendo dall’attenzione verso la necessità di sondare tutte le vie percorribili al fine di far ripartire il settore edilizio, in grave crisi in questi ultimi anni, l’assessore Tommasini ha condiviso le riflessioni esposte dai rappresentanti dei sindacati di categoria dei lavoratori edili (di CGIL, UIL, CISL e ASGB) in merito alla riqualificazione energetica degli edifici. L’idea emersa è quella di istituire un tavolo di confronto permanente al fine di individuare in modo concertato nuove soluzioni praticabili rispetto a quelle già presenti.

Dal confronto dovrebbero giungere strumenti adatti a rimettere in moto il settore edilizio al fine di creare sviluppo e lavoro. Uno potrebbe essere l’accesso per i cittadini al prestito agevolato tramite fondi di rotazione, analogamente a quanto posto in essere in relazione all’anticipo da parte della Provincia delle detrazioni fiscali statali in sede di recupero edilizio. L’assessore Tommasini ha inoltre informato i rappresentanti sindacali sugli attuali interventi nei settori di sua competenza, sottolineando come gli investimenti pubblici siano molto forti anche nel 2015: oltre 45 milioni nel settore dell’Edilizia e Servizio tecnico, 92 milioni in quello delle Infrastrutture e 140 milioni per interventi nel settore dell’Edilizia abitativa.

I programmi d’intervento saranno approvati a breve dalla Giunta provinciale dopo un attento esame capillare dei vari lavori che avverrà nell’ambito della seduta straordinaria in programma il 27 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>