Questo articolo è stato letto 0 volte

Calabria, le aliquote comunali per il saldo IMU

calabria-le-aliquote-comunali-per-il-saldo-imu.gif

Continuiamo il nostro viaggio tra le Regioni italiane per conoscere le aliquote Imu, utili per calcolare il saldo IMU (Ricordiamo che è disponibile il nostro software gratuito di calcolo). 

Oggi siamo in Calabria, dove a Catanzaro i proprietari di immobili dati in affitto pagheranno di Imu, nel 2012, più del doppio rispetto a quanto dovuto con la vecchia Ici.

Da quanto emerge dai calcoli effettuati dall’Ufficio studi della Confedilizia, nel capoluogo calabrese l’aumento del 119% rispetto alla vecchia Ici riguarda sia gli immobili locati con contratto “libero” (4+4) che con contratto “concordato” (3+2, a canone calmierato).

La variazione dell’imposta è determinata dall’innalzamento delle aliquote sulla seconda casa, che a Catanzaro è passata dal 7,6 per mille al 9,6, e dall’aumento del 60% della base imponibile, dovuto alla variazione del moltiplicatore da applicare alla rendita catastale (già aumentata del 5% nel 1996), che per gli immobili abitativi è passato da 100 a 160 (manovra Monti “Salva Italia”). Lo studio di Confedilizia ha calcolato la differenza tra Ici e Imu prendendo in esame un immobile medio di categoria A2, composto da 5 vani e situato in zona semiperiferica, con rendita catastale di 309,87 euro.

 Di seguito riportiamo le aliquote dei Comuni capoluoghi di provincia della Calabria:

 

Città Aliquota sulla prima casa Aliquota ordinaria Affitti a canone libero Case sfitte
Catanzaro 0,60 0,96 0,96 0,96
Cosenza 0,40 1,04 1,04 1,04
Crotone 0,40 0,76 1,06 1,06
Reggio Calabria n.d. n.d. n.d. n.d.
V. Valentia 0,40 1,02 0,95 1,02

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>