Questo articolo è stato letto 0 volte

Calabria: le istituzioni convergono sulla rigenerazione dell’edilizia scolastica

calabria-le-istituzioni-convergono-sulla-rigenerazione-delledilizia-scolastica.gif

Rigenerazione e riqualificazione del patrimonio scolastico: sono due punti-chiave, concettualmente fusi, allineati tra le priorità imprescindibili del Governo Renzi. Nel corso del mese di marzo si erano manifestate appieno le intenzioni programmatiche in tema di edilizia scolastica del Governo appena insediatosi: una vera e propria cabina di regia per l’edilizia scolastica unita ad un importante budget (circa 3,7 milioni di euro) idoneo a consentire la ristrutturazione e la messa in sicurezza delle scuole italiane.

Leggi l’articolo Edilizia scolastica, Renzi: i cantieri partono da giugno.

L’importante questione si sta espandendo in tutta Italia, con importanti decisioni in materia al fine implementare e sviluppare le azioni già in corso per la sicurezza delle scuole italiane. A questo riguardo pare interessante segnalare quello che sta accadendo nella Regione Calabria: è prevista proprio per dopodomani, mercoledì 16 aprile, presso la Fondazione “Terina” di Lamezia Terme una riunione in cui si discuterà della concreta possibilità di rinnovare a costo zero il patrimonio dell’edilizia scolastica. A delineare il tema dell’incontro è stato l’assessore alla cultura della Regione Calabria, Mario Caligiuri: infatti la Regione intende valutare l’interesse degli enti proprietari degli immobili per verificare se ci siano le condizioni per costituire un fondo immobiliare finalizzato alla rigenerazione e riqualificazione del patrimonio immobiliare scolastico.

All’incontro sono convocati numerosi attori istituzionali del territorio calabrese: saranno infatti presenti tutti i 33 sindaci dei comuni calabresi superiori a 10mila abitanti insieme ai rappresentanti delle 5 province della regione (Reggio Calabria, Cosenza, Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia), oltre ai rappresentanti della Invimit, la società di gestione collettiva del risparmio interamente partecipata dal Ministero dell’Economia.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>