Questo articolo è stato letto 0 volte

Campania, investimenti per scuole, ambiente e piccoli comuni

campania-investimenti-per-scuole-ambiente-e-piccoli-comuni.gif

La Giunta Regionale, su proposta dell’assessore Mariano D’Antonio, ha approvato gli schemi della legge di bilancio per il triennio 2010-2012 e della legge finanziaria 2010. Le proposte saranno trasmesse al Consiglio Regionale affinché le esamini, vi apporti eventuali emendamenti e le approvi definitivamente entro il termine del 31 dicembre.

Il bilancio si articola nelle seguenti principali voci contabili: 19 miliardi di euro complessivi che includono 4 miliardi di partite di giro e anticipazioni di cassa, per cui la spesa effettiva prevista ammonta a 15 miliardi di euro. Di questi, 12 miliardi rappresentano le spese vincolate e 3 miliardi costituiscono le spese libere.

Tra le spese vincolate, 9,5 miliardi – circa il 60% del totale di spesa effettiva – sono stati destinati al comparto sanitario. Vincolati sono anche i fondi cofinanziati dell’Unione Europea e il FAS (Fondo per le aree sottoutilizzate), che insieme ammontano ad oltre 1,5 miliardi di euro.

Tra le spese libere 700 milioni sono destinati al funzionamento dell’intero apparato regionale. Ancora tra le spese libere la Giunta regionale propone che siano assegnati 35 milioni di euro al finanziamento di prestazioni sociosanitarie a cittadini disabili, una categoria caratterizzata dal bisogno di cure di riabilitazione impedite dai bassi redditi disponibili.

Nel totale della spesa effettiva si collocano diverse voci di investimento, tra cui l’avvio di un nuovo programma di messa in sicurezza degli edifici scolastici, che si avvarrà inizialmente di uno stanziamento di 5 milioni di euro.

Per assicurare la sostenibilità finanziaria del debito, i nuovi mutui previsti a carico della Regione saranno contenuti nel 2010 entro la somma di 450 milioni di euro, tutti destinati ad investimenti. Tra gli investimenti finanziati con i nuovi mutui, spiccano quelli destinati alla bonifica montana e alla forestazione (111 milioni), quelli che assicurano il migliore utilizzo delle risorse idriche (64 milioni per interventi sulla rete degli acquedotti e sul disinquinamento), nonché la ricapitalizzazione (20 milioni di euro) della holding regionale dei trasporti, l’Ente Autonomo Volturno.

Tra i pochi articoli, in tutto 7, che compongono la proposta di legge finanziaria per il 2010, si segnala quello che assegna altri 100 milioni di euro al finanziamento dei progetti d’investimento dei piccoli Comuni (con popolazione fino a 50.000 abitanti), in aggiunta ai 170 milioni già decisi per i Comuni con la legge finanziaria 2009.

Gli Accordi di reciprocità avviati come anticipazione del Fondo aree sottoutilizzate (FAS) riceveranno 20 milioni di euro per contributi alle spese di progettazione degli investimenti.

Il Presidente Antonio Bassolino, al termine della seduta della Giunta che ha approvato bilancio e legge finanziaria, ha espresso la sua soddisfazione per il lavoro svolto dagli assessorati dichiarando: “Con il bilancio e la legge finanziaria per il 2010 valorizziamo e consolidiamo le esperienze che abbiamo compiuto nel sostenere le fasce sociali più deboli come i cittadini disabili, nel finanziare i progetti d’investimento dei Comuni, specie di quelli più piccoli, nel tutelare l’ambiente, in particolare le risorse idriche, nel migliorare la vivibilità e la mobilità sul nostro territorio”.

Fonte: www.regione.campania.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>