Questo articolo è stato letto 2 volte

Campania: contributi per ERP e gestione rifiuti

campaniacontributi-per-erp-egestione-rifiuti.jpg

Tre bandi per l’ERP
Sono stati pubblicati tre bandi per la concessione di contributi sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania. Per tutti i bandi la scadenza prevista è il 9 settembre 2008 alle 16. La presentazione dellla domanda potrà avvenire esclusivamente on-line sul sito  siba.regione.campania.it

Primo Bando –  Contributi per Cooperative ed Imprese
La Regione Campania ha indetto un bando per la concessione di contributi di edilizia agevolata a favore di Cooperative e Imprese Edilizie che costruiscono o recuperano alloggi da assegnare o vendere a cittadini residenti della Regione Campania in possesso dei requisiti di legge. I contributi di edilizia agevolata saranno concessi sotto forma di mutui agevolati per i quali l’onere del pagamento degli interessi passivi è posto interamente o parzialmente a carico della Regione Campania. Previste agevolazioni per nuclei familiari nei quali sono presenti ultrasessantacinquenni, disabili e per le giovani coppie (in tutti questi casi il contributo è pari al 100% del tasso di interesse).

Decreto Dirigenziale n. 304/2008

Secondo Bando – Contributi per acquisto e recupero della prima casa a persone fisiche
La Regione Campania, al fine di  promuovere l’accesso alla proprietà della prima casa, ha indetto un bando l’assegnazione di contributi in conto interessi per l’acquisto e il recupero di abitazione da parte di cittadini residenti nella Regione Campania
Il finanziamento consiste nella concessione di un mutuo fino a 100.000 euro da parte di uno degli Istituti di credito convenzionati con la Regione Campania. L’importo del mutuo ammissibile non potrà eccedere l’80% della spesa massima ammissibile elevato fino al 100% per acquisto da parte di occupanti legittimi di alloggi sottoposti a procedura concorsuale e nei casi di interventi di recupero di tutte le unità immobiliari facenti parte del medesimo edificio.

Decreto Dirigenziale n. 306/2008

Terzo Bando  – Manifestazione d’interesse per la formazione di programmi di edilizia residenziale sociale e di riqualificazione di ambiti urbani degradati e  dismessi
La Regione Campania, allo scopo di promuovere lo sviluppo urbano sostenibile mediante strategie per la valorizzazione del tessuto urbano con l’obiettivo di puntare al miglioramento della gestione dell’uso del territorio contrastando il degrado dei centri cittadini e l’espansione sfrenata delle periferie, ha deciso di presentare un bando per verificare manifestazione di interesse per la formazione di programmi di edilizia residenziale.
La manifestazione è finalizzata ad individuare la disponibilità di soggetti pubblici, di soggetti privati ed operatori economici a proporre e realizzare interventi di riqualificazione edilizia e di ERS coerenti con le linee guida per la redazione e l’attuazione dei programmi finalizzati alla risoluzione delle problematiche abitative/ e alla riqualificazione del patrimonio edilizio e urbanistico esistente di cui alla delibera di G.R. n. 231 del 06/02/08.

Possono partecipare alla manifestazione d’interesse:
– comuni, comuni consorziati o altri soggetti pubblici;
– soggetti privati singoli o associati, come persone fisiche, imprese di costruzioni, – cooperative edilizie e di abitazioni, società immobiliari, ecc.;
– i proprietari di immobili riuniti in associazione o in consorzi;
– soggetti terzi cui i proprietari degli immobili abbiano conferito mandato espresso ad eseguire le opere;

Decreto Dirigenziale n. 294/2008
***

Rifiuti: la Regione stanzia 150 milioni di euro per differenziata e impianti
Il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino ha presentato i provvedimenti approvati dalla Giunta regionale per incrementare la raccolta differenziata. Alla conferenza era presente l’assessore all’Ambiente Walter Ganapini.

"Con la delibera di oggi la Giunta prosegue il suo impegno per incrementare la raccolta differenziata in Campania. Interveniamo su due fronti – ha dichiarato il presidente -: finanziamo con 50 milioni di euro i piani per la raccolta differenziata presentati dai Comuni e investiamo 100 milioni di euro per la creazione di impianti per il trattamento dell’umido.
I piani per la differenziata sono stati elaborati e presentati dai Comuni sulla base di quanto previsto dall’ordinanza adottata nel gennaio scorso dall’allora presidente del Consiglio Romano Prodi.

La sfida più complessa riguarda i comuni medio-grandi. Per questo la giunta è intervenuta stanziando oggi oltre 20 milioni di euro per i piani dei centri con popolazione superiore ai 30 mila abitanti. Queste risorse verranno distribuite tra un totale di 34 comuni in modo proporzionale alla popolazione coinvolta. I restanti 30 milioni circa saranno stanziati nei prossimi giorni per finanziare i piani per la differenziata di Napoli e di Caserta – su cui stanno lavorando l’assessorato regionale e le amministrazioni comunali – e di tutti gli altri Comuni campani (quelli al di sotto dei 30 mila abitanti).

La Giunta ha varato  anche il bando per il finanziamento di impianti per il trattamento dell’umido, con un investimento di 100 milioni di euro, deliberato nel febbraio scorso. I Comuni presenteranno i progetti definitivi entro il 20 agosto. Entro il 10 settembre i progetti verranno valutati e approvati da una commissione costituita presso l’assessorato regionale, di cui faranno parte anche rappresentanti delle amministrazioni provinciali. Dall’11 settembre i Comuni potranno espletare gli appalti e aprire i cantieri per gli impianti di compostaggio in autunno. […]".

Elenco dei 34 comuni da finanziare

Fonte: www.regione.campania.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico