Questo articolo è stato letto 0 volte

Casa, attivare subito un tavolo di concertazione

casa-attivare-subito-un-tavolo-di-concertazione.gif

“Chiediamo al governo Monti di convocare il tavolo di concertazione sulle politiche abitative per affrontare la situazione di emergenza in corso, basti ricordare le richieste di sfratto per morosità, oltre 56 mila solo nel 2010.

A questo fine si fa presente anche la necessità di costituire l’Osservatorio nazionale sulle politiche abitative”.

E’ l’appello lanciato da Claudio Fantoni assessore alle politiche abitative di Firenze e presidente della Consulta casa Anci, al termine di un incontro avuto oggi a Roma con la giunta esecutiva di Federcasa, guidata dal presidente Luciano Cecchi.

Secondo Fantoni la convocazione del tavolo appare urgente alla luce della drammaticità del problema abitativo “aggravatasi in questi anni anche per il colpevole ritardo accumulato”. “E’ necessario riattivare da subito il confronto con tutti i soggetti interessati, dai costruttori, ai proprietari, agli inquilini, tutti i soggetti che fanno parte del Forum permanente delle politiche abitative”, ha spiegato Fantoni.

Per il presidente della Consulta casa l’altra priorità da affrontare con il nuovo esecutivo è l’avvio di strumenti che consentano di percepire il problema abitativo nella sua esatta dimensione. “Mi riferisco non solo all’osservatorio nazionale, ma anche a quelli regionali.

Senza una analisi attenta dei dati corriamo il rischio di mettere in campo strumenti inadeguati ad affrontare il problema casa nella sua gravità o addirittura la paralisi operativa”, ha sottolineato.
Alla riunione di oggi, che si è tenuta in Anci nazionale, hanno preso parte tra gli altri gli assessori all’urbanistica di Perugia, Valeria Cardinali, quello alle Politiche della casa e Housing sociale di Genova Bruno Pastorino ed Ylenia Zambito, assessore alle Politiche abitative del Comune di Pisa e coordinatrice della Consulta Casa di Anci Toscana.

Fonte: Anci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>