Questo articolo è stato letto 0 volte

Casa, oltre 20 milioni di euro per i progetti di Bergamo

casa-oltre-20-milioni-di-euro-per-i-progetti-di-bergamo.gif

“Regione Lombardia è attenta alle problematiche della casa e alle difficoltà di acquisto e di locazione per questo ha attivato interventi nella provincia stanziando oltre 20 milioni di euro”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Casa, Domenico Zambetti, intervenendo, a Bergamo, agli “Stati Generali della Casa”.

I PROGETTI PER BERGAMO – Nella città di Bergamo è in corso il 2° Programma Regionale Contratti di Quartiere che ha stanziato per Grumello del Piano circa 3,3 milioni di euro.

Si tratta di un intervento che porterà alla realizzazione di 42 nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica a canone moderato e 9 in locazione temporanea. Sono inoltre previsti la realizzazione di nuovi spazi commerciali, l’implementazione del mercato esistente, la riqualificazione della viabilità, la realizzazione del teleriscaldamento di quartiere, nonché azioni per favorire la coesione sociale e la sicurezza”.

“A questo progetto – ha aggiunto Zambetti – si aggiungono gli Accordi Quadro di Sviluppo Territoriale, che la Regione ha finanziato con circa 15 milioni di euro, i cui interventi sono o ultimati o prossimi all’ultimazione”.

“Inoltre, nel Piano nazionale per l’edilizia abitativa – ha sottolineato l’assessore – abbiamo, da tempo, proposto il finanziamento di due interventi in Bergamo, promossi dal Comune e dall’Opera diocesana San Vincenzo, per la realizzazione di 50 alloggi con un finanziamento di quasi 2,5 milioni di euro e dovremmo essere vicini alla conclusione dell’iter ministeriale e all’avvio dei lavori”.

IL FUTURO DI ZINGONIA – Riguardo all’intervento su Zingonia, si stanno facendo passi importanti, in un’ottica di collaborazione pubblico/privato. “Una collaborazione – ha spiegato Zambetti – che è fattiva anche per quanto attiene l’edilizia universitaria, per la quale sono previsti interventi cofinanziati da Regione Lombardia per alloggi e spazi per didattica, ricerca e studio”. 

PIANO CASA – Cresce l’offerta di case in vendita e diminuisce quella degli alloggi per la locazione con un’impennata degli sfratti per morosità e la difficoltà, per 1 famiglia su 2, ad accendere un mutuo per acquistare un immobile.

“Anche per questo motivo, a fine luglio – ha ricordato Zambetti- abbiamo presentato agli interlocutori del settore il percorso operativo e gli obiettivi del Patto regionale per la casa, che vuole essere il luogo in cui far convergere, entro fine anno, le risposte da dare al fabbisogno abitativo”.

IL PARTENARIATO COME METODO – “Regione sta affrontando le problematiche della casa a 360 gradi puntando a risposte sia quantitative sia qualitative alle diverse domande sociali di casa consapevoli che le categorie fragili del pianeta casa sono anziani, giovani coppie, genitori separati, disoccupati e immigrati”.

“Occorrono per queste figure – ha spiegato Zambetti – misure non estemporanee e in grado di dare risposte efficaci, diversificate in base alle diverse esigenze del territorio”. “Siamo consapevoli – ha concluso Zambetti – che i problemi del mercato della casa e della locazione debbano essere affrontati insieme, con la collaborazione degli enti locali, di Aler, ma anche degli imprenditori dell’edilizia, degli istituti di credito e delle organizzazioni sociali, perché tutti insieme abbiamo gli strumenti necessari per trovare le soluzioni”.

Fonte: Regioni.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico