Questo articolo è stato letto 1 volte

Catasto fabbricati rurali, pochi giorni alla scadenza

catasto-fabbricati-rurali-pochi-giorni-alla-scadenza.gif

Mancano 5 giorni al termine ultimo per l’accatastamento dei fabbricati rurali ancora iscritti al catasto terreni e che, entro la data del 30 novembre 2012, dovranno passare al catasto edilizio urbano per consentire la loro contabilizzazione nell’IMU.

Come noto l’imposta Municipale dovrà essere applicata anche ai fabbricati rurali, già inseriti soltanto in mappa all’interno del catasto terreni. Ecco allora che scatta l’obbligo, sia per le abitazioni che per i fabbricati strumentali, di iscrivere al catasto fabbricati tutti gli edifici attualmente e censiti al catasto terreni.

I Geometri hanno chiesto nei giorni scorsi una proroga del termine, ma senza successo.

La scorsa settimana, poi, c’è da registrare la sconfitta dell’Esecutivo in Commissione finanze della Camera su una risoluzione che obbliga il Governo a prendere in considerazione la possibilità di prorogare l’accatastamento dei fabbricati rurali a maggio 2013 (leggi su Geometri.cc Accatastamento fabbricati rurali, si lavora per la proroga).

Infine, sempre il CNG, ha chiesto all’Agenzia del Territorio una maggiore disponibilità da parte degli Uffici a ricevere le istanze dei professionisti che, tra immobili fantasma e accatastamento fabbricati rurali stanno sperimentando un vero e proprio novembre da brivido.
A oggi non ci sono ancora notizie in merito alla decisione del Governo che, comunque, si era espresso in maniera negativa rispetto alla possibilità di concedere una proroga.

Fonte: Ediltecnico

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>