Questo articolo è stato letto 0 volte

Catasto, periti agrari e agronomi per la caccia alle case fantasma

catasto-periti-agrari-e-agronomi-per-la-caccia-alle-case-fantasma.jpg

Nella lotta alla Case Fantasma l’Agenzia del territorio trova nuovi alleati.

Dopo l’accordo con il Consiglio Nazionale dei Geometri, è notizia di questi giorni la firma di due protocolli di intesa con l’ordine nazionale dei Periti agrari e con quello dei Dottori Agronomi e Forestali.

Il Protocollo d’intesadisciplina le modalità di collaborazione tra l’Agenzia ed il Collegio per lo svolgimento delle attività propedeutiche alla regolarizzazione degli immobili mai dichiarati in catasto, così detti fabbricati fantasma.

In particolare, i Periti Agrari e i Dottori Agronomi e Forestali effettueranno un sopralluogo analogo a quello che sarà svolto dai dipendenti dell’Agenzia, provvedendo, altresì, alla compilazione di una scheda tecnica contenente gli elementi utili alla determinazione della rendita presunta.
Tale collaborazione è assicurata dal Collegio a titolo gratuito, effettuata nell’interesse generale delle Istituzioni coinvolte e della collettività.

Il Presidente dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali Andrea Sisti, ha dichiarato a sua volta: «Siamo molto contenti della collaborazione con l’Agenzia del Territorio, soprattutto perché questo tipo di attività è in funzione di un servizio reso allo Stato da professionisti che operano sul territorio e, in particolare, sul territorio rurale. Questa collaborazione avrà sicuramente degli effetti positivi, oltre che dal punto di vista fiscale, anche per promuovere adeguate politiche di sviluppo e opportunità di lavoro, sia per i professionisti che per gli imprenditori.

La collaborazione con l’Agenzia del Territorio — ha aggiunto Sisti — rappresenta un’occasione importante per una categoria che si occupa di gestione e pianificazione territoriale. Ringrazio, quindi, la dott.ssa Alemanno, per la sua grande disponibilità dimostrata in questi anni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>