Questo articolo è stato letto 2 volte

Catasto semplificato al via a Bolzano

catasto-semplificato-al-via-a-bolzano.gif

Dal 1° luglio i notai potranno inviare le volture del catasto urbano per via telematica. “Questo è solo l’inizio, la trasmissione digitale verrà ampliata ad altri atti”, sottolinea l’assessore provinciale competente Hans Berger.

Un accesso semplificato agli utenti, una procedura più veloce, una maggiore trasparenza, un’amministrazione più efficiente e costi ridotti: sono i benefici che comporta il processo di semplificazione del catasto con il passaggio graduale alle procedure per via telematica.

“I cittadini possono risparmiarsi il viaggio negli uffici se trasmettono i loro documenti per via digitale o utilizzano il portale online Openkat”, sottolinea l’assessore Berger.

Da tempo al catasto e al libro fondiario è in atto un processo di sburocratizzazione per semplificare gli adempimenti, ora viene compiuto un ulteriore importante passo avanti: dal 1° luglio i notai potranno inviare le volture al catasto urbano per via telematica.

Anche la risposta dell’ufficio sarà trasmessa al notaio per via telematica. Le funzioni relative, implementate nel portale del Libro fondiario e catasto Openkat, sono già state utilizzate da diverso tempo da alcuni notai ed hanno raggiunto oramai un’elevata affidabilità.

“La procedura consentirà agli impiegati dei notai di presentare la pratica e di seguirne l’iter presso l’ufficio senza bisogno di muoversi dalla propria scrivania”, spiega l’assessore Berger.

La nuova procedura “garantirà inoltre la completa trasparenza del processo, in quanto tutti gli scambi tra l’ufficio e l’utente saranno salvati e facilmente consultabili in ogni momento dall’utente stesso”, aggiunge il direttore di Ripartizione Klaus Gänsbacher.

A questo passo ne seguiranno ancora, conclude l’assessore Berger, “perché nel prossimo futuro questa nuova modalità di trasmissione telematica sarà estesa anche ad altre tipologie di atti e di utenti, fino a coprire tutti gli scambi con gli utenti professionali.”

Fonte: www.provincia.bz.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>