Questo articolo è stato letto 1 volte

Certificazione energetica, guida per l’attestato Beauclimat in Valle D’Aosta

certificazione-energetica-guidaper-lattestato-beauclimat-in-valle-daosta.jpg

E’ stata pubblicata dalla Regione Valle d’Aosta la “Guida alla lettura dell’attestato di certificazione Beauclimat” scaricabile al link: http://www.regione.vda.it/gestione/gestione_contenuti/allegato.asp?pk_allegato=12227

Di seguito alcune domande riportate nella Guida:

Chi può redigere l’Attestato di Certificazione Energetica?
L’Attestato di Certificazione Energetica (ACE) può essere redatto esclusivamente da un soggetto iscritto nell’apposito elenco regionale dei certificatori energetici, consultabile sul Portale Energia: http://energia.partout.it/psixsite/Home/default.aspx

Come avviene la compilazione dell’Attestato di Certificazione Energetica?
L’ACE deve essere compilato esclusivamente attraverso l’apposita sezione del Portale Energia, il cui accesso è riservato ai soli certificatori energetici. La redazione dell’ACE avviene effettuando il caricamento dei files in formato .xml e .sdb, generati da uno strumento di calcolo che implementa la metodologia di calcolo definita nella d.G.r. 1606/11 e riportanti i dati richiesti dalle apposite specifiche tecniche .xsd. Sul Portale Energia, a conclusione della procedura di scrittura dell’Attestato, il certificatore energetico deve validare tale documento, così da attribuire allo stesso il codice identificativo univoco che ne garantisce la validità.

Come è fatto e a chi deve essere consegnato l’Attestato di Certificazione Energetica?
L’ACE, composto da 3 pagine, è generato dal Portale Energia in duplice copia. Il certificatore energetico deve consegnare al proprio committente le due copie dell’ACE, opportunamente timbrate e firmate. Una di queste copie deve essere depositata presso il Comune in cui è ubicato l’edificio entro 60 giorni dalla data di validazione dello stesso, cioè dal rilascio del codice identificativo univoco dal Portale Energia.

Gli ACE si differenziano in due tipi:
– edifici aventi destinazione d’uso residenziale, esclusi collegi, conventi, case di pena e caserme; per questi edifici l’indice di prestazione energetica globale è espresso con l’unità di misura kWh/m2a, cioè la quantità annuale di energia primaria globale riferita all’unità di superficie utile climatizzata;
– edifici aventi altra destinazione d’uso; per questi edifici l’indice di prestazione energetica globale è espresso con l’unità di misura kWh/m3a, cioè la quantità annuale di energia primaria globale riferito al volume lordo climatizzato.

A cosa serve l’Attestato di Certificazione Energetica?
L’ACE riporta i dati relativi alle prestazioni energetiche riferite ad un uso standardizzato dell’edificio e la classe energetica propria dell’edificio, unitamente ai valori di riferimento che consentono di effettuare valutazioni e confronti. L’ACE è quindi il documento attestante i risultati della certificazione energetica dell’edificio che prevede la valutazione dei fabbisogni di energia primaria per la climatizzazione invernale e estiva, per la produzione di acqua calda sanitaria e per l’illuminazione artificiale. L’ACE consente di capire quanto l’edificio in oggetto consuma, valutandone l’efficienza energetica.

Fonte: Regione Valle D’Aosta

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>