Questo articolo è stato letto 1 volte

Codice Ambiente: pubblicato il secondo correttivo

codice-ambiente-pubblicato-il-secondo-correttivo.jpg

Supplemento ordinario n. 24 alla Gazzetta ufficiale n. 24 del 29 gennaio 2008: è stato pubblicato il decreto legislativo 16 gennaio 2008, n. 4 recante Ulteriori disposizioni correttive ed integrative del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante norme in materia ambientale.

Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152

Il nuovo decreto è il secondo decreto correttivo dopo quello dell’8 novembre 2006, n. 284, che disponeva la proroga delle Autorità di bacino nelle more della costituzione dei distretti idrografici di cui al titolo II della Parte terza del presente decreto e della revisione della relativa disciplina legislativa con un successivo decreto legislativo correttivo, la soppressione dell’Autorità di vigilanza sulle risorse idriche e sui rifiuti, la proroga da sei a 12 mesi del termine per l’adeguamento dello Statuto del Consorzio nazionale imballaggi (Conai) ai principi contenuti nel decreto, in particolare a quelli di trasparenza, efficacia, efficienza ed economicità, nonché quelli di libera concorrenza nelle attività di settore.

L’iter è iniziato nel giugno 2006. Molti i passaggi alle commissioni di Camera e Senato, in Conferenza Stato-Regioni e in Consiglio di Stato.
Coordinato con i due decreti correttivi è il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

D.Lgs. 16 gennaio 2008, n. 4:
Articolo 1
Introdotte alcune modifiche alla parte prima del Codice introducendo gli articoli 3-bis, 3-ter, 3-quater, 3-quinquies e 3-sexies e modifiche alla parte seconda del Codice sostituendo tutti gli articoli dal 4 al 36.

Articolo 2
Introdotte modifiche puntuali alle parti terza e quarta del Codice (agli articoli: 74, 101, 108, 124, 127, 147, 148, 189, 190, 193, 195, 197, 202, 203, 205, 208, 212, 214, 215, 216, 220, 222, 223, 224, 225, 229, 233, 234, 235, 242, 236, 258, 264, 265 e 266, vengono sostituiti gli articoli 161, 181, 183, 185, 186 e 206 e vengono introdotti i nuovi articoli 181-bis, 206-bis e 252-bis).

Articoli 4 e 5
Definizione dela clausola di invarianza finanziaria e le disposizioni transitorie e finali.

Allegati
Nuovi allegati dal I al VII alla parte II del decretol.

Il decreto legislativo contiene novità nella gestione delle terre e rocce da scavo, nonché per i procedimenti di VIA (valutazione impatto ambientale) e VAS (valutazione ambientale strategica): vengono recepiti gli interventi della Comunità Europea, e allargato il campo di applicazione delle procedure cui sono sottoposti i piani e i programmi relativi ad interventi di telefonia mobile e tutte le opere strategiche in cui il progetto definitivo si discosta sensibilmente da quello preliminare.

Inoltre, ci sono novità su: valutazione di impatto ambientale e valutazione ambientale strategica; difesa del suolo e tutela delle acque; gestione dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati; tutela.

Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico