Questo articolo è stato letto 0 volte

Comuni e concessione di immobili a canone ridotto: quando è possibile?

comuni-e-concessione-di-immobili-a-canone-ridotto-quando-possibile.jpg

Le amministrazioni comunali possono concedere in locazione ad enti privati un proprio immobile ad un canone ridotto?

La gestione delle risorse ai tempi della crisi e della spending review assume fattezze inedite: soprattutto per le amministrazioni comunali, vessate in ogni direzione da tagli e snellimenti. Conciliare un livello adeguato di servizi ai cittadini nonostante la scarsità delle risorse disponibili non è assolutamente facile in tempi come questi.

Non capita di rado, ad esempio, che nei comuni più piccoli chiudano i battenti le sedi degli uffici postali o che comunque si riduca il raggio dei servizi forniti da Poste Italiane Spa, motivate sostanzialmente con ragioni di antieconomicità.

In questo senso un’idea interessante potrebbe essere rappresentata dalla possibilità di utilizzare un immobile del patrimonio del Comune da concedere in locazione a Poste Italiane Spa ad un canone ridotto: in questo modo si potrebbero conciliare un uso proficuo di un bene del Comune, con conseguente introito finanziario, sebbene ridotto rispetto all’ordinario, con l’esigenza di contenimento dei costi da parte della società postale.

Ma è possibile per l’amministrazione comunale mettere in pratica questa strategia? O vi sono vincoli normativi in materia?

È infatti vero che i beni pubblici (demaniali oppure appartenenti al patrimonio indisponibile o a quello disponibile dello Stato) devono essere oggetto di una gestione economica che ne assicuri una adeguata produttività in termini di entrate finanziarie (come afferma la Costituzione all’art. 97), senza dimenticare la presenza costante della stella polare dei canoni di economicità ed efficacia che sovrintendono alla azione amministrativa.

Tutto ciò non esclude che, al fine di poter realizzare un interesse pubblico particolarmente importante, si possa rinunciare alla massima redditività derivante dall’uso dei beni pubblici cedendo un immobile a canone calmierato. Ma in quale modo è possibile fare ciò e quali sono le norme che legittimano questo tipo di attività da parte dei Comuni? Scoprilo nell’interessante articolo di approfondimento, redatto dalla nostra specialista del settore Antonella Mafrica, intitolato Il Comune può concedere in locazione a Poste Italiane Spa un proprio immobile ad un canone ridotto?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>