Questo articolo è stato letto 0 volte

Comuni Rinnovabili 2015: il punto di vista di Legambiente

comuni-rinnovabili-2015-il-punto-di-vista-di-legambiente.jpg

Energia pulita: l’Italia è primo paese al mondo per contributo delle fonti solari “pound per pound”, ovverosia in relazione alla percentuale sul totale dei consumi elettrici complessivi, nel mese di aprile 2015 circa l’11%.

Ad affermarlo è Legambiente attraverso il suo Rapporto annuale “Comuni rinnovabili 2015″ (scaricalo qui). Le fonti di energia “green” sono presenti praticamente in tutti i Comuni italiani, con 800mila impianti in totale: nel corso degli ultimi 10 anni il nostro paese è transitato dal 15,4 al 38,2% dei consumi elettrici da energie pulite realizzato con il contributo del Gruppo Asja e in collaborazione con il Gse (Gestore servizi energetici) e presentato nella giornata di ieri a Roma.

Il premio per il Comune 100% rinnovabile va a Campo Tures (poco più di 5mila abitanti in provincia di Bolzano): “Un modello europeo di innovazione e autoproduzione, con bollette ridotte del 30%”.

Leggi anche l’articolo Ecosistema urbano, chi trionfa? L’estremo nord o la crisi? I risultati.

“Questi risultati dimostrano quanto oggi uno scenario energetico incentrato su fonti rinnovabili e efficienza energetica sia già realtà e nell’interesse di un Paese come l’Italia, – afferma Edoardo Zanchini, vice presidente di Legambiente – ora occorre aprire una seconda fase di questa rivoluzione energetica al fine di cogliere tutte le opportunità legate alla riduzione dei costi delle tecnologie, eliminando tutte le barriere che oggi questi progetti si trovano di fronte”.

Va evidenziato, in relazione al tema affrontato in apertura, che i Comuni che utilizzano fonti di energia solare sono 8047, “ossia in tutti i Comuni italiani è installato almeno un impianto solare fotovoltaico e in 6803 Comuni almeno un impianto solare termico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>