Questo articolo è stato letto 2 volte

Controllo dinamico Terra dei Fuochi: un evento per illustrare il progetto

controllo-dinamico-terra-dei-fuochi-un-evento-per-illustrare-il-progetto.jpg

Un progetto per il controllo dinamico della “Terra dei Fuochi” volto a dare alle autorità competenti uno strumento funzionale per l’individuazione in tempo reale di qualsiasi rogo tossico o sversamento abusivo di sostanze inquinanti. 

È il tema centrale che verrà toccato domani, 5 giugno, alle ore 17,30 presso la sala del Castello Baronale di Acerra (Comune di circa 60mila abitanti in provincia di Napoli). Proprio in questa sede si terrà la manifestazione di presentazione dell’associazione socio-politico-culturale “Acerra Viva”, costituita dall’ex gruppo storico dei Grilli di Acerra fuoriusciti dal Movimento Cinque Stelle.

L’incontro sarà aperto a tutti i cittadini che vorranno partecipare all’evento, desiderando prendere parte attiva alla vita dell’associazione che vuole essere per il popolo Acerrano un faro di speranza, motivo di unione e centralità del cittadino per il rispetto e la garanzia delle pari opportunità sociali, dell’indipendenza di pensiero e parola oltre a garantire ai propri aderenti ed alla cittadinanza informazione, trasparenza e vera democrazia partecipata ove ognuno si senta veramente libero di esprimere le proprie idee e di metterle al servizio  della comunità.

Alla presentazione dell’associazione, dopo i saluti del sindaco di Acerra Raffaele Lettieri, e la presentazione dello statuto associativo da parte del Presidente di Acerra Viva Gaetano Panico prenderanno la parola, rispettivamente, l’associazione UPIAL , l’associazione Canapuglia e il senatore della Repubblica Bartolomeo Pepe che introdurrà la dott.ssa Simona Rosito che parlerà della coltivazione della Paulonia.

L’associazione UPIAL tratterà il tema del monitoraggio ambientale presentando un progetto per il controllo dinamico della “Terra dei Fuochi” per dare alle autorità competenti uno strumento funzionale per l’individuazione in tempo reale di qualsiasi rogo tossico o sversamento abusivo di sostanze inquinanti. I relatori del progetto saranno gli ingg. Antonio Costanzo e Gino Moio che spiegheranno nel dettaglio, alla cittadinanza, il progetto dopo una breve presentazione del Presidente UPIAL ing. Luigi Grimaldi.

Proprio qualche mese fa era stata illustrata a Giugliano la proposta progettuale di una “sentinella virtuale” che grazie ad avanzate tecnologie di intelligenza artificiale è in grado di monitorare il territorio e di intervenire avvisando le autorità nel caso di incendi dolosi o di roghi tossici. Per saperne di più leggi l’articolo Campania, una sentinella virtuale per monitorare la Terra dei Fuochi.

Leggi anche l’articolo Campania, una sentinella virtuale per monitorare la Terra dei Fuochi.

Seguirà l’intervento del presidente di Canapuglia, Claudio Natile, che parlerà sugli aspetti ambientali ed economici della coltivazione della canapa e dell’impatto sull’uomo e l’ambiente circostante. A seguire sarà esposto il progetto Paulonia a cura della dott.ssa Simona Rosito amministratore di Futurgreen e del dott. Michele chiodi, Agronomo, che spiegheranno gli aspetti tecnici ed economici ed il progetto di filiera della coltivazione della Paulonia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>