Questo articolo è stato letto 190 volte

Correttivo codice appalti: arriva l’ok in Cdm

Correttivo codice appalti

È convocato per oggi alle ore 12 a Palazzo Chigi il Consiglio dei Ministri n. 24, per l’esame di un ordine del giorno che vede al centro l’approvazione del Decreto correttivo del nuovo codice degli appalti. Si tratta del decreto legislativo recante “Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50”. L’esame che sarà effettuato oggi è quello definitivo (Presidenza – Infrastrutture e trasporti).
All’interno dell’importante decreto correttivo sono previste oltre 250 modifiche al d.lgs. n. 50/2016 (nuovo codice degli appalti), molte delle quali costituiscono innovazioni sostanziali e “di sistema”, finalizzate al rilancio del settore degli appalti, alla maggiore tutela del lavoro, alla “semplificazione” delle procedure e al rafforzamento dei principi di concorrenza e trasparenza.

Correttivo codice appalti: tra le novità di rilievo si citano le seguenti.
– ritorno dello scorporo del costo del lavoro dal ribasso d’asta;
– inserimento obbligatorio delle clausole sociali;
– estensione dell’appalto integrato;
– nuova disciplina degli incarichi tecnici;
– nuovo soccorso istruttorio “gratuito”;
– modifiche ai criteri di calcolo della soglia di anomalia;
– semplificazione delle procedure infra 40.000 euro,
– nuove norme sulle commissioni giudicatrici.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico