Questo articolo è stato letto 0 volte

Decreto sviluppo, applicazione sui titoli edilizi in Emilia Romagna

decreto-sviluppo-applicazione-sui-titoli-edilizi-in-emilia-romagna.jpg

La Giunta Regionale, con la delibera n.1281/2011 individua quali disposizioni introdotte dall´art.5 del d.l. n.70/2011 (convertito con modifiche dalla Legge n.106/2011) trovano già una loro disciplina nell’attuale legislazione regionale e segnatamente:
– l’istituto del tacito assenso per il rilascio del permesso di costruire,
l’ampliamento dell’ambito di applicazione del permesso in deroga alle destinazioni d’uso ammissibili,
– le difformità costruttive tollerate che non costituiscono violazione edilizia,
– la riqualificazione incentivata delle aree urbane.

Con riferimento alla SCIA, la Giunta regionale ha chiarito che, in attesa della pronuncia della Corte costituzionale, il nuovo titolo edilizio sostituisce la precedente denuncia di inizio attività.

Da applicarsi anche la norma che attribuisce alla Giunta comunale l’approvazione dei piani urbanistici meramente attuativi.

Fonte: Regione Emilia Romagna

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>