Questo articolo è stato letto 2 volte

Decreto Sviluppo, previsto domani il voto di fiducia in Senato

decreto-sviluppo-previsto-domani-il-voto-di-fiducia-in-senato.jpg

Il governo ha deciso di porre la fiducia sul decreto Sviluppo, che si trova ora all’esame delle commissioni Bilancio e Finanze del Senato.

L’annuncio è arrivato dal capogruppo del Pdl a Palazzo Madama, Maurizio Gasparri, che lo ha comunicato al termine della conferenza stampa dei capigruppo. La fiducia sul decreto sarà probabilmente votata in Senato giovedì 7 luglio.

Sulle novità introdotte in edilizia segnaliamo l’approfondimento “I controlli e i provvedimenti del comune sulla SCIA edilizia, nei trenta giorni dalla presentazione, dopo il d.l.70/2011″ di D. Ori pubblicato in due parti (Leggi la prima parte, leggi la seconda parte) in home page.

Come affrontare le novità del decreto sviluppo
Sulle novità del dl 70/2011 segnaliamo il convegno in programma a Roma il 12 luglio “Come affrontare le novità del decreto sviluppo”, rivolto a Responsabili Uffici Contratti, Responsabili Uffici Tecnici, Avvocati Enti Pubblici, Avvocati Amministrativisti.

L’incontro si compone in 2 sessioni: la prima sessione mattuttina (9.15-13.15) è dedicata a I nuovi procedimenti negli Appalti, la sessione pomeridiana (14-15-18) è invece dedicata ai nuovi procedimenti in Edilizia. Relatore della giornata sarà Stefano Toschei, magistrato del TAR Lazio.

In quest’ultima sessione si parlerà delle novità del Decreto Sviluppo per la semplificazione amministrativa, dell”obbligo di pubblicità sul sito della documentazione necessaria a corredare l’istanza e delle conseguenze di tale obbligo (responsabilità del dirigente e nullità degli atti di diniego).

Tra i temi trattati sarranno presenti anche l’estensione dell’applicabilità della SCIA, l’ introduzione del silenzio-assenso nelle procedure di richiesta di rilascio del permesso per costruire.
Sarà dedicato spazio anche alle criticità operative nella predisposizione degli atti da depositare e poteri dell’Ente nel periodo di controlloe alle conseguenze amministrative, civili e penali delle dichiarazioni infedeli.

Nella seconda parte della sessione pomeridiana si parlerà di:
– controllo “postumo” e l’esercizio dell’autotutela,
– modifiche all’istituto della conferenza di servizi,
– nuove disposizioni introdotte nel Codice del trattamento dei dati personali,
– ricadute delle novità introdotte nella legge sul procedimento amministrativo e nel Codice dei dati personali con riferimento al mondo dell’edilizia.

La giornata di approfondimento si concluderà con la risposta ai quesiti.

 E’ possibile iscriversi:
– alla sola sessione mattutina
– alla sola sessione pomeridiana
– all’intera giornata

Iscrizione online
Iscrizione via fax

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>