Questo articolo è stato letto 0 volte

Detrazione 50% ristrutturazioni per tutto il 2015: ecco l’ufficialità

detrazione-50-ristrutturazioni-per-tutto-il-2015-ecco-lufficialit.jpg

Legge di Stabilità varata, Bonus ristrutturazioni ed Ecobonus ufficialmente confermati: le indiscrezioni degli scorsi giorni sono state quindi confermate in pieno. La detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici rimangono stabili all’aliquota massima (65%) almeno per tutto il 2015: idem per la detrazione 50% per le ristrutturazioni edilizie.

Prevale, pertanto, nella strategia del governo la convinzione che in una manovra espansiva come quella varata nella serata di ieri non fosse possibile rischiare di perdere per il 2015 l’effetto spinta garantito negli ultimi due anni dai super-bonus.

Le stime del Cresme (e i dati del 2014)
In questo senso parlano chiaro le stime elaborate dal Cresme: 13-14 miliardi di euro di investimenti edilizi in più grazie all’aliquota al 50% anziché 36% (la quota a cui si sarebbe pervenuti nel 2015 senza il correttivo inserito nella legge di Stabilità), e almeno 1,5 miliardi in più grazie all’Ecobonus al 65% (anziché 55%).

Osservando attentamente i dati Cresme-Camera dei deputati in materia, le detrazioni per ristrutturazioni edilizie sono state utilizzate su interventi per 28,2 miliardi di euro nel corso 2014 (per complessivi conseguenti 14,1 miliardi di detrazioni spalmate in 10 anni) mentre l’Ecobonus ha (almeno in parte) prodotto interventi per 4,85 miliardi (coibentazione edifici ma soprattutto pannelli solari termici e sostituzione di infissi e caldaie), per una cifra vicina ai 2,7 miliardi di euro di detrazione (sempre da distribuire nei prossimi 10 anni).

Una proroga fondamentale
La proroga, almeno per un anno, di queste importanti misure si configura certamente come una mossa inevitabile per sostenere il settore: le due detrazioni sono state, senza dubbio alcuno, il salvagente che ha tenuto parzialmente in linea di galleggiamento il comparto dell’edilizia in questo ultimo anno e mezzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>