Questo articolo è stato letto 0 volte

Detrazione 55%, in 4 anni interventi per 12 miliardi di euro

detrazione-55-in-4-anni-interventi-per-12-miliardi-di-euro.jpg

In 4 anni, dal 2007 al 2010, sono stati fatti interventi finalizzati all’efficienza energetica degli immobili con lo sconto Irpef del 55% per circa 12 miliardi.

Le domande presentate sono state oltre un milione e l’energia risparmiata 7.000 Gwh. E’ quanto afferma all’Adnkronos il responsabile dell’Unità efficienza energetica dell’Enea, Rino Romani. La misura che, se non prorogata, cesserà a fine anno, ”ha contribuito – spiega Romano- a far raggiungere all’Italia gli obiettivi in materia di efficienza energetica. Si stratta -spiega- di una delle misure più efficaci adottate”.

E i numeri stanno a testimoniarlo. ”Il 2010 ha registrato un vero e proprio boom di domande anche a causa dell’incertezza della proroga o meno dello sconto fiscale per il 2011. A fine anno le domande sono ammontate a 405.000 che aggiunte a quelle degli anni prfecedenti ha portato il numero complessivo a oltre 1 mln”.

In pratica nel 2010 c’è stato quasi un raddoppio rispetto agli anni precedenti. A fine 2008 si erano avvalsi delle detrazioni circa 248.000 cittadini, mentre nel 2009 le domande erano state 238.000.

Lo sconto fiscale per i contribuenti nei 4 anni considerati si attesta sui 6,6 mld.

Nel corso degli anni è cambiato il periodo entro cui usufruire dell’agevolazione fissato in 3 anni all’inizio e poi allungato fino a portarlo a 10 anni a partire dal 2011. Un allungamento che ha l’obiettivo di diluire nel tempo l’effetto sulle minori entrate. Resta ora l’incognita sul mantenimento della misura a fine anno. D’altra parte tutte le misure di agevolazione fiscale sono sotto osservazione e rischiano di essere ridotte o cancellate in relazione alla riforma dell’Irpef.

Tornando agli interventi di efficienza energetica da una analisi dell’Enea sul 2009 emerge che la maggior parte delle domande riguarda la sostituzione degli infissi (49%), ossia quasi 115.000 interventi su un totale di circa 237.000 pratiche. Al secondo posto con circa 70.000 pratiche, pari al 30% del totale, la sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale, segue con oltre 36.000 pratiche, pari al 15% del totale, l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria.

Il 4% delle pratiche inviate riguarda la coibentazione di strutture opache orizzontali, pari a quasi 10.000 interventi, mentre circa il 2% del totale delle pratiche inviate riguarda la coibentazione di strutture opache verticali.

 Fonte: Adnkronos

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>