Questo articolo è stato letto 0 volte

Difesa del suolo, continua il percorso di messa in sicurezza di Genova

difesa-del-suolo-continua-il-percorso-di-messa-in-sicurezza-di-genova.gif

Liguria: un altro passo in avanti di rilievo per la messa in sicurezza della città di Genova. È stata infatti appena consegnata e accolta dalla Giunta regionale della Liguria la progettazione del terzo lotto della copertura del torrente Bisagno, da via Santa Zita a Brignole.

La progettazione esecutiva, frutto dell’erogazione liberale della Salini Impregilo, è stata messa a disposizione del Presidente della Giunta Giovanni Toti, in qualità di commissario delegato a monitorare la realizzazione degli interventi.  “Come evidente – ha spiegato il presidente Toti – si tratta di un altro importante tassello per il completamento di un’opera fondamentale per la difesa del suolo, che la città di Genova attende da troppo tempo”.

Ora il presidente della Regione Liguria chiederà al Comune di Genova di procedere al più presto con la conferenza dei servizi, per l’acquisizione di tutti i pareri necessari, un iter la cui chiusura è prevista entro ottobre. Successivamente, non appena il Governo formalizzerà l’erogazione dei finanziamenti e verrà siglato l’accordo di programma tra il Ministero dell’Ambiente e la Regione Liguria per il trasferimento delle risorse, il presidente della Giunta approverà il progetto esecutivo del terzo stralcio e avvierà le procedure di gara per l’affidamento dei lavori. “Noi siamo pronti – ha concluso il governatore ligure – e già da fine ottobre possiamo essere in condizioni di avviare la gara”. Il valore del terzo lotto della copertura del Bisagno è di circa 95 milioni di euro, sull’ammontare complessivo dei 275 milioni stanziati per Genova contro il dissesto che arrivano da #Italiasicura, la struttura di missione di Palazzo Chigi.

Leggi anche l’articolo Italiasicura, un passo in avanti per accelerare i lavori in 30 cantieri.

Fonte: Regione Liguria

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>