Questo articolo è stato letto 0 volte

Dissesto idrogeologico e alluvione, Umbria: pronti gli aiuti per imprese danneggiate

dissesto-idrogeologico-e-alluvione-umbria-pronti-gli-aiuti-per-imprese-danneggiate.gif

La Giunta regionale dell’Umbria ha approvato gli elenchi delle imprese che riceveranno le risorse per far fronte ai danneggiamenti ricevuti in seguito all’alluvione dell’11 e 12 novembre 2012 i cui termini sono scaduti lo scorso 30 settembre.

L’approvazione è intervenuta a conclusione della fase istruttoria, in anticipo sui tempi previsti dal bando. La pubblicazione delle imprese ammesse interverrà nei prossimi giorni con decreto della Presidente della Giunta regionale Catiuscia Marini.

Complessivamente, sono state ammesse ai benefici previsti – consistenti in contributi fino a un massimo del 75% del danno subito – 104 imprese per un ammontare complessivo dei contributi pari a 4.855.000 euro.

“La Regione con questo atto – ha dichiarato la presidente della Regione Catiuscia Marini – fornisce una risposta concreta, e in anticipo sui tempi previsti, rispetto alle esigenze di imprese gravemente colpite dagli eventi alluvionali dello scorso anno che hanno interessato soprattutto le aree dell’Orvietano, Marscianese-Tuderte e Pievese, nella consapevolezza della necessità  di un sostegno ad attività produttive in difficoltà rispetto ai gravissimi danni subiti in un contesto economico aggravato dal perdurare della crisi. In tal senso, al fine di garantire la massima attenzione alle esigenze di tutte le imprese danneggiate – e dunque anche a quelle non ammesse a contributo in questa prima fase – verranno riaperti i termini per la presentazione delle domande a decorrere dai primi giorni di gennaio 2014″.

Fonte: Regione Umbria

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>