Questo articolo è stato letto 5 volte

Distanze tra edifici, impugnata la legge della Calabria

distanze-tra-edifici-impugnata-la-legge-della-calabria.jpg

Durante la riunione del 6 aprile scorso il Consiglio dei Ministri ha deliberato di impugnare dinanzi alla Corte Costituzionale la legge sul Piano casa della Regione Calabria (l.r. 7/2012 “Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 11 agosto 2010, n. 21, nonché disposizioni regionali in attuazione del decreto legge 13 maggio 2011, n. 70 convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2011, n. 106”)

 

“Alcune disposizioni – spiega il Cdm in un comunicato -, modificando la precedente legge sul c.d. “piano casa” della Regione Calabria, introducono previsioni che risultano in contrasto con i regolamenti statali che disciplinano la distanza tra gli edifici, la distanza degli edifici dal nastro stradale ed ulteriori prescrizioni tecniche, tra cui alcune volte a prevenire i rischi sismici.

Altra disposizione della stessa legge è stata impugnata in quanto consente la sanatoria degli abusi edilizi realizzati in aree sottoposte a vincolo paesaggistico.

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico