Questo articolo è stato letto 0 volte

DURC online: si levano richieste di proroga al 30 settembre 2015

durc-online-si-levano-richieste-di-proroga-al-30-settembre-2015.jpg

Il DURC online è appena entrato a regime e già si levano le prime richieste di proroga per l’avvio della nuova procedura. A chiedere uno spostamento dell’avvio al 30 settembre 2015 è stata la Presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone, in una lettera inviata ieri al Presidente Inps Tito Boeri.

Per l’avvio della procedura, spiega Calderone, non è stato attribuito congruo spazio ai professionisti intermediari per la sperimentazione preventiva, generando così massima preoccupazione sulla gestione dei semafori che emetteranno il DURC. “Allo stato attuale – si legge nella lettera – non abbiamo alcuna certezza che siano state correttamente contabilizzate le rateizzazioni, sia in sede amministrativa che presso l’agente della riscossione, nonché le pratiche che sono state regolarizzate nei giorni scorsi o per le quali i Consulenti del Lavoro di riferimento hanno trasmesso i giustificativi a dimostrazione della infondatezza delle pretese dell’Istituto”.

Affiora incertezza, inoltre, anche per quelle posizioni che, per effetto della proroga di trenta giorni dei preavvisi di irregolarità, saranno regolarizzate entro metà luglio, senza considerare le numerose pratiche non ancora lavorate dalle sedi competenti, nonostante avessero tutta la documentazione idonea, trasmessa da imprese e professionisti.

Ricordiamo che grazie al nuovo corso in relazione al DURC (documento unico di regolarità contributiva) a partire da ieri 1° luglio è sufficiente un click per ottenere il documento in tempo reale: diviene quindi realtà la possibilità di verifica mediante modalità esclusivamente telematiche della regolarità contributiva di un’impresa o di un lavoratore autonomo nei confronti di INPS, INAIL e Casse edili. Leggi anche l’articolo DURC online, domani si parte: come sanare eventuali irregolarità?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>