Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia Urbanistica

Edilizia abitativa, accordo Ance-Unicredit da 2miliardi di euro

edilizia-abitativa-accordo-ance-unicredit-da-2miliardi-di-euro.jpg

 Un plafond di 2 miliardi di euro per i prossimi 2 anni, prorogabile per altri 12 mesi, per finanziare nuovi sviluppi immobiliari a carattere residenziale, un osservatorio per monitorare il mercato e favorirne la trasparenza, una “camera di compensazione” per gestire le criticita` e interventi mirati per la formazione, assistenza alle imprese italiane che lavorano all`estero.

UniCredit e Ance rispondono cosi` con l`iniziativa “Ripresa Cantieri Italia” alla crisi dell`edilizia.

Per Federico Ghizzoni, Amministratore Delegato di UniCredit,  “il sistema bancario puo` contribuire ad accelerare la ripresa economica nel breve periodo e promuovere un mercato immobiliare efficiente e trasparente.  Per uscire dalla crisi” – ha proseguito – “occorre  una lungimirante politica di sviluppo di infrastrutture sul territorio, di promozione della sostenibilita` e qualita` delle costruzioni, una migliore offerta di edilizia abitativa,  riqualificazione del patrimonio esistente e un incentivo economico alle imprese ad investire in innovazione tecnologica e professionalita`“.

“E` il momento di unire le forze“, questo il commento del presidente dell`Ance, Paolo Buzzetti, alla firma dell`accordo. “Questa e` una crisi che ha investito tutto il mondo economico e una delle strade per uscirne e` fare in modo che imprese e istituti di credito facciano sistema”. `”In questo senso l`accordo di oggi rappresenta uno strumento fondamentale per la ripresa economica, in quanto  consente di consolidare la fiducia e la collaborazione tra credito e impresa con l`intento – spiega Buzzetti – di sostenere le imprese migliori, che investono in innovazione e qualita`”.

“Ripresa Cantieri Italia” stabilisce i criteri per individuare le aziende e le iniziative da finanziare, la cui dimensione-target e` fissata tra 3 e 15 milioni di euro.

L`accordo-quadro sottoscritto sara` declinato a livello territoriale con forme di collaborazione quali un Osservatorio ANCE/UniCredit/Amministrazioni locali e un Tavolo di confronto congiunto per favorire una piu` efficace gestione delle criticita` dei progetti in corso.

Unicredit e Ance, infine, si impegneranno nei prossimi mesi a sviluppare una linea di prodotti finanziari per le imprese che realizzano immobili ecosostenibili (“mutui verdi”).

Fonte: Ance
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>