Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia e ambiente in Sardegna

edilizia-e-ambiente-in-sardegna.gif

La riqualificazione di cento abitazioni a La Maddalena
La Giunta regionale ha deliberato il Piano di riqualificazione degli edifici di alcuni quartieri nell’Isola di La Maddalena. In particolare il piano prevede che siano ricostruite 101 abitazioni in località "Vaticano" (15 abitazioni), "Moneta" (55 abitazioni), "ex Caserma Sauro" (13 abitazioni) e "Farnelli" (18 abitazioni).

Gli interventi rientrano all’interno dei lavori per assicurare il corretto svolgimento del G8, per il quale è stato predisposto un piano di opere che interessa la riqualificazione urbanistica e infrastrutturale dell’intera area dell’ex Arsenale militare di La Maddalena.

All’Area, Agenzia regionale per l’edilizia abitativa, è stata affidata l’attuazione del Piano di riqualificazione, anche attraverso apposito accordo con la Struttura tecnica di missione, incaricata degli interventi del G8.

La copertura finanziaria per l’attuazione del piano deve essere assicurata integralmente dalla Regione Sardegna anche attraverso l’Area, sia per quanto riguarda i costi di realizzazione delle opere che per gli oneri finanziari necessari a garantire, nella fase di costruzione delle opere stesse, un’adeguata sistemazione logistica (pagamento affitti per unità abitative arredate ed eventuali depositi di stoccaggio arredi). Il fabbisogno finanziario è stimato in 10 milioni di euro.

Per il trasferimento di 13 appartamenti attualmente in uso al Ministero della Difesa le spese stimate sono di circa 1 milione 500mila euro a favore dell’Area. Cinque milioni di euro sono stati assegnati invece con la rimodulazione della delibera della Giunta regionale del 16 novembre 2006, che prevedeva la costruzione di 50 alloggi da assegnare a canone sociale e a canone moderato nel Comune di La Maddalena.

Le somme risultano già impegnate a favore dell’Area, che attiva anche un finanziamento proprio di 3 milioni 500mila euro, collegato ai futuri incassi dei canoni di locazione o della eventuale alienazione degli alloggi. Qualora tali proventi siano insufficienti la Regione garantirà la relativa copertura finanziaria attraverso future assegnazioni di bilancio.

Consulta la delibera
*****

Reti idriche della Gallura, la Regione verifica lo stato dei lavori
Sono stati consegnati da parte del gestore unico Abbanoa SpA, alla presenza dell’assessore regionale dei Lavori pubblici, Carlo Mannoni, i lavori relativi all’adeguamento di alcune sezioni di trattamento dell’impianto di potabilizzazione del Liscia all’Agnata, per un importo finanziario di 4,2 milioni di euro.

In questa occasione l’assessore Mannoni ha esaminato, insieme ai sindaci della Gallura e al presidente di Abbanoa Edoardo Balzarini, lo stato di attuazione degli ulteriori interventi già finanziati nell’ambito della programmazione regionale e dell’ordinanza n. 437/2006 dell’Emergenza Idrica, che ammontano complessivamente a più di 15 milioni di euro.

Gli interventi finanziati in Gallura riguardano il 3° lotto-condotte della rete idrica di Olbia; il riassetto funzionale dell’acquedotto al servizio di Pittulongu e Golfo Aranci; l’ultimazione delle condotte dell’Anello Costa Smeralda e l’interconnessione schemi NPRGA n. 1 e 2; il potenziamento dell’impianto di potabilizzazione dell’Agnata e l’impianto di sollevamento a servizio della rete est.

Fonte: www.regione.sardegna.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico