Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia e infrastrutture in Umbria

edilizia-e-infrastrutture-in-umbria.gif

Edilizia residenzia pubblica, recupero di 131 alloggi
La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alle Politiche sociali e abitative Damiano Stufara, ha approvato una delibera che, nell’ambito del Programma straordinario di edilizia sociale, autorizza gli “Ater” (Azienda Territoriale per l’edilizia residenziale) di Perugia e Terni ad interventi di recupero del patrimonio edilizio non occupato di loro proprietà, per un costo totale di 4 milioni 189mila e 500 euro.

Gli alloggi recuperati saranno 131, 57 nella provincia di Perugia (31 nel capoluogo, 18 a Foligno, 3 ad Assisi, 2 a Bastia Umbra, 2 a Città di Castello e uno ad Umbertide) e 74 in quella di Terni (tutti localizzati nel capoluogo).

L’intervento rientra in un programma di 155 alloggi, proposto dagli “Ater” e approvato dalla Giunta regionale, finalizzato a fronteggiare l’emergenza abitativa riguardante le famiglie oggetto di sfratto o socialmente deboli (ultrasessantacinquenni, handicappati e malati gravi), programma che, oltre recupero di proprietà Ater sfitte, prevede acquisti o nuove costruzioni, ivi compreso il completamento di lavori avviati. […]
   “Si tratta – ha commentato l’assessore Stufara – di ulteriori risposte di carattere straordinario che si andranno ad aggiungere ai 1720 alloggi in fase di realizzazione, frutto dell’impegno dell’ultimo triennio, e ai 1500 nuovi alloggi che nel prossimo biennio saranno avviati a realizzazione.”
****

Fondi Fas, investimenti per 253 milioni di euro
Il “Cipe” (Comitato interministeriale per la programmazione economica) ha approvato anche il Programma attuativo regionale “Par” della Regione Umbria, relativo agli interventi del Fondo per le aree sottoutilizzate (“Fas”) per gli anni 2007/2013.
Lo rende noto la presidente della Regione Umbria, Maria Rita Lorenzetti.

“Si tratta – spiega – di un ulteriore pacchetto di provvedimenti per un ammontare complessivo di investimenti pari a 253 milioni di euro, di cui impegnabili 237 milioni, in quanto il Governo ha diminuito la quota regionale per destinare ad altri interventi le risorse sottratte. L’impegno, comunque, è di ripristinare nella sua interezza la somma spettante alla Regione Umbria”.

“L’Umbria – rileva la presidente Lorenzetti – è tra le prime otto Regioni italiane alle quali è stato approvato il Programma attuativo regionale ‘Fas’. Ciò consentirà ora una serie di interventi fondamentali per lo sviluppo complessivo dell’economia regionale”. […]

“Accanto a tutti gli interventi previsti che sono mirati essenzialmente al sistema delle imprese, ve ne saranno altri destinati soprattutto alle infrastrutture, sia viarie che ambientali. I progetti – spiega ancora – riguardano il ciclo delle acque (depuratori), dei rifiuti, interventi per l’aeroporto regionale di Sant’Egidio, ricerca e sviluppo”. […]

Fonte: www.regione.umbria.it

  

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico