Questo articolo è stato letto 1 volte

Edilizia, ok a ddl sulla semplificazione

edilizia-ok-a-ddl-sulla-semplificazione.gif

Lo scorso 12 novembre il Consiglio dei Ministri ha approvato in via preliminare un disegno di legge contenente disposizioni in materia di semplificazione dei rapporti della Pubblica amministrazione nel quale sono previste anche alcune norme di agevolazioni procedurali e di liberalizzazione dell’attività edile.

In particolare, il provvedimento consente di eseguire senza alcun titolo abilitativo (denuncia inizio attività) interventi edilizi minori:
– lavori di manutenzione ordinaria,
– installazione di pannelli solari,
– realizzazione di elementi di arredo di aree pertinenziali degli edifici (pavimentazioni, panchine, ecc.),
– interventi volti all’eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di rampe o di ascensori esterni,

ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell’edificio.

Il proprietario dell’immobile interessato dagli interventi dovrà inviare in via telematica al Comune territorialmente competente una comunicazione con allegate le autorizzazioni obbligatorie richieste dalla legge.

Sono previste anche altre semplificazioni attraverso il rafforzamento dello sportello unico al quale saranno inoltrate, esclusivamente per via telematica, istanze, dichiarazioni e relativa e documentazioni per poi essere trasferite alle altre amministrazioni coinvolte.

Scompare, infine, l’obbligo di comunicazione delle compravendite con raccomandata alla Questura e l’onere stesso passa ai Notai che potranno inoltrarla in via telematica.
 
Fonte: Aniem

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>