Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia pubblica, Marche: PDL per migliorare il patrimonio

edilizia-pubblica-marche-pdl-per-migliorare-il-patrimonio.gif

Un incremento del canone del 10% per finanziare la manutenzione del patrimonio abitativo pubblico, oltre alla possibilita’ di prorogare al 30 settembre 2008 la validita’ delle graduatorie comunali destinate all’assegnazione degli alloggi. E’ quanto prevede una proposta di legge della giunta della Regione Marche, che modifica la normativa sulla gestione dell’edilizia residenziale pubblica (Erp).

Su proposta dell’assessore Gianluca Carrabs, il dispositivo e’ stato presentato in consiglio per l’approvazione. Il patrimonio Erp delle Marche e’ composto da 15 mila abitazioni, sulle quali viene applicato un canone medio di 100 euro; l’incremento medio stimato e’ pari a 10 euro mensili. "Un aumento modesto per le singole famiglie – ha spiegato Carrabs -, ma in grado di assicurare circa due milioni di euro annui da destinare alla riqualificazione delle abitazioni assegnate dalla pubblica amministrazione". Risorse che vanno ad aggiungersi a quelle annualmente destinate a migliorare e recuperare il patrimonio abitativo. L’aumento forfettario del 10% dei canoni e’ stato concordato con le organizzazioni sindacali e gli Enti regionali per l’abitazione pubblica): la proposta di legge stabilisce la decorrenza dal 1 gennaio 2008.

"Un regime transitorio – secondo l’assessore – in attesa che venga completata la ricognizione sui redditi comunicati dagli inquilini nel 2007, necessaria per definire i criteri per il calcolo dei canoni locativi". La proposta prevede, inoltre, che i Comuni abbiano "la facolta’ di prorogare, fino al 30 settembre 2008, la validita’ delle graduatorie, anche se scadute alla data di entrata in vigore della legge".

fonte: http://www.agi.it/

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico