Questo articolo è stato letto 8 volte

Edilizia residenziale, recupero dei sottotetti in Abruzzo

edilizia-residenziale-recupero-dei-sottotetti-in-abruzzo.jpg

 E’ stata pubblicata su B.U.R. la legge della Regione Abruzzo n. 10/2011, composta da un solo articolo, che disciplina il recupero ai fini residenziali dei sottotetti esistenti.

Gli interventi di recupero sono ammessi sui fabbricati esistenti al momento dell`entrata in vigore della legge e devono rispettare le seguenti condizioni:
a) l`edificio, ove e` ubicato il sottotetto, deve essere realizzato nel rispetto delle normative comunali e regionali vigenti o, in caso di realizzazione totalmente o parzialmente abusiva, deve risultare sanato;
b) l`altezza media ponderale non puo` essere inferiore a 2,40 m, in ogni caso l`altezza della parete minima non puo` essere inferiore a 1,40 m. Eccezioni sono previste per gli edifici situati in zone di in montagna(sopra i 1000 metri);
c) devono essere rispettate le norme sismiche ed igienico-sanitarie;
d) l`edificio sottostante deve essere destinato in tutto o in parte ad uso abitativo.

Se volti alla realizzazione di nuove unita` immobiliari gli interventi sono poi subordinati al reperimento di appositi spazi per parcheggi pertinenziali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>