Questo articolo è stato letto 4 volte

Edilizia scolastica, Fvg: alla scoperta della nuova anagrafe digitale

edilizia-scolastica-fvg-alla-scoperta-della-nuova-anagrafe-digitale.jpg

Il Friuli Venezia Giulia si conferma Regione virtuosa e all’avanguardia nel settore dell’edilizia scolastica, sotto molteplici punti di vista. La ragione di questa affermazione risiede anche in un incontro avvenuto ieri a Udine in cui l’Ente regionale si è rivolto alle amministrazioni comunali e provinciali del territorio regionale con l’obiettivo di formare questi ultimi all’utilizzo dello strumento che sarà necessario per essere ammessi ai futuri finanziamenti statali, ovvero l’anagrafe digitale dell’edilizia scolastica.

Anche a livello nazionale l’edilizia scolastica è un tema al centro dell’attenzione (grazie all’attività del Governo Renzi): per le ultime informazioni aggiornate in materia leggi l’articolo Edifici scolastici, i primi cantieri inaugurano questa settimana.

L’anagrafe digitale
Il meccanismo informatico che sovrintende a questa tipologia di anagrafe è il sistema Resys web, messo a punto da Insiel: esso è in grado di essere interfacciato e riconosciuto dal sistema ministeriale, oltre ad essere accessibile dal sito della Regione dove da alcune settimane è presente una sezione interamente dedicata all’edilizia scolastica.

L’incontro della giornata di ieri si è configurato anche come occasione per scoprire e presentare i differenti canali contributivi finalizzati al miglioramento e allo sviluppo del patrimonio immobiliare scolastico. Tema che il Friuli Venezia Giulia ha sviluppato con solerzia e competenza di settore nel corso degli anni: la Regione è infatti stata la più rapida e virtuosa nell’intera penisola nel cantierare la prima “fetta” di 2,5 milioni di euro prevista dalla legge 98/2013 (disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia), che ha consentito il finanziamento di 11 progetti per 16 edifici scolastici.

Per gli ultimi aggiornamenti in materia di edilizia ed urbanistica nel territorio regionale leggi l’articolo Friuli Venezia Giulia: scalda i motori la nuova legge sull’urbanistica.

Edilizia scolastica: la mappa regionale
L’assessore regionale alle Infrastrutture e ai Lavori Pubblici Mariagrazia Santoro ha anticipato che “la Giunta regionale ha proposto l’inserimento di 1,5 milioni di euro nella prossima legge di assestamento da destinare ad interventi urgenti sugli edifici scolastici. Sono risorse che abbiamo faticosamente ricavato dal Bilancio regionale, ma che erano necessarie ad avviare una serie di interventi di piccola entità, indispensabili ad assicurare l’agibilità di molti edifici”.

Dal prospetto generale della mappatura dell’edilizia scolastica effettuata dagli enti locali affiora la seguente situazione: ci sono 441 le opere scolastiche nel territorio regionale, di cui 179 prevedono un contributo regionale. Di queste, 24 sono in fase di programmazione, 18 in fase di progetto preliminare, 47 in fase di progetto definitivo, 5 in fase di aggiudicazione lavori, 37 in realizzazione, 38 in collaudo e 10 in fase di consegna. La radiografia accurata della situazione di un settore in grande fermento nel territorio regionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>