Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia scolastica: il grande Piano nazionale entra nel vivo

edilizia-scolastica-il-grande-piano-nazionale-entra-nel-vivo.jpg

Il colossale Piano nazionale per l’edilizia scolastica ha imboccato la strada principale della fase esecutiva: dopo il lancio effettuato alla fine dell’inverno da parte del Governo Renzi, il progetto per la tutela degli edifici scolastici è stato inserito all’interno del novero delle priorità.

Il piano per la messa in sicurezza e manutenzione degli edifici scolastici vede al momento impegnati 1,1 miliardi di euro su circa 21mila scuole.

All’interno delle grandi operazioni per la partenza del Piano per l’edilizia scolastica, si inserisce anche Novatek, azienda leader nel consolidamento di fondazioni, pavimentazioni, case, la quale propone la tecnologia Lift Pile, una nuova ed interessante opportunità per gli interventi previsti dal Piano. Novatek offre in tale direzione ampio supporto alla progettazione per gli Uffici tecnici comunali.

Sono 3 le articolazioni in cui si suddivide il Piano di tutela degli edifici scolastici e, specularmente, sono 3 le declinazioni in cui si scandisce la tecnologia Lift Pile con peculiare riferimento alle caratteristiche delle operazioni.

Per quanto riguarda il comparto #scuolebelle (manutenzione e ripristino decoro e funzionalità degli edifici scolastici) esiste la possibilità di un’azione di consolidamento veloce, senza scavi e poco invasiva, con il ripristino delle crepe possibile sin da subito.

Per #scuolesicure (messa in sicurezza e antisismica) invece esiste la possibilità di adeguamento sismico e interruzione del cedimento.

Per #scuolenuove (edificazione ex novo di plessi scolastici) infine si configura la chance di ridurre le sollecitazioni strutturali su nuove fondazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>