Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia sostenibile, sistema unico di certificazione energetica

edilizia-sostenibile-sistema-unico-di-certificazione-energetica.jpg

I due organismi hanno siglato un Protocollo d’intesa per uniformare i sistemi di certificazione della sostenibilità degli edifici adottati dalle varie regioni.

Nominato un comitato tecnico-scientifico che seguirà il lavoro

La Conferenza Stato delle Regioni e delle Province autonome ha dato il suo ok al Protocollo d’intesa tra Itaca (Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale, una Associazione federale delle Regioni) e Accredia, l’unico organismo nazionale autorizzato a svolgere attività di accreditamento.

L’intesa prevede che i due organismi operino insieme per definire e promuovere nuovi sistemi e metodologie di certificazione della sostenibilità ambientale in edilizia.

L’obiettivo, in particolare, è quello di armonizzare i diversi sistemi di accreditamento esistenti nelle diverse regioni, anche per garantire una maggiore affidabilità delle certificazioni concesse.

L’accordo ha una durata, rinnovabile, di 6 anni e prevede, per mettere a punto un sistema di certificazione unitario, una successiva convenzione attuativa che, avendo come riferimento il “Protocollo Itaca per l’edilizia sostenibile”, individuerà nel dettaglio ruoli e responsabilità.

Lo schema di certificazione che sarà elaborato dovrà non solo uniformare i sistemi regionali già esistenti, ma anche essere coerente con gli standard tecnici Uni e Cen.

Per l’attuazione del Protocollo d’intesa è stato costituito un comitato tecnico-scientifico paritetico, composto da due rappresentanti di Itaca e da due rappresentanti di Accredia, designati dai presidenti dei due organismi.

Fonte: Eco dalle Città
 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico