Questo articolo è stato letto 0 volte

Efficienza energetica, il progetto Ue Construction 21

efficienza-energetica-il-progetto-ue-construction-21.jpg

In previsione dei nuovi obiettivi di efficienza energetica degli edifici, richiesti dalla nuova direttiva 2010/31/EU, alcune organizzazioni di sei paesi europei hanno deciso di creare una piattaforma internet con i seguenti obiettivi:

1. Creare una piattaforma europea per lo scambio di informazioni operative e di analisi costo/prestazioni per nuove costruzioni e ristrutturazioni ad alta efficienza energetica;

2. Fornire ai professionisti informazioni e assistenza pratica sulle prestazioni energetiche e ambientali così da favorire il passaggio verso pratiche sostenibili;

3. Promuovere un sistema di concorrenza di mercato sulla base di analisi costi/prestazioni e del ciclo di vita;

4. Generare a livello europeo una competizione per l’emulazione e l’adozione di sistemi ad alta efficienza energetica e basse emissioni di CO2;

5. Creare una comunità di tecnici europei capace di portare trasparenza sul mercato attraverso lo studio e l’analisi di specifiche problematiche tecniche;

Ha preso così avvio l’attività di Construction 21, progetto europeo finanziato dal programma Intelligent Energy for Europe.

Il progetto si basa su una piattaforma in cui saranno inseriti i cosiddetti “casi studio” di edilizia sostenibile, ovvero esempi di edifici ad altra prestazione energetica, nuovi o riqualificati, delle differenti tipologie: dal residenziale al terziario, dal ricettivo-alberghiero all’industriale, etc..

Oltre ai casi studio, che saranno liberamente consultabili, saranno create delle comunità tematiche in cui gli addetti del settore potranno dare vita ad approfondimenti, scambi di opinioni ed informazioni.

L’attività sarà supportata anche da attività di informazione e formazione sugli argomenti della sostenibilità tramite workshops,  comunità virtuali, specifici eventi.

Ad oggi i partner provengono da Francia, Germania, Italia, Lituania, Romania, Spagna, ma da altri paesi hanno già mostrato interesse a partecipare e l’auspicio è che diventi una piattaforma comune a tutti i paesi dell’Unione Europea.

Il sistema, consultabile all’indirizzo http://www.construction21.eu/, conterrà le informazioni anche nella lingua di ogni paese partner.

L’inserimento di casi studio sarà possibile, previa registrazione, a chiunque possieda un edificio con particolari caratteristiche di sostenibilità, fornendo i dati richiesti e  allegando schemi costruttivi, particolari di progetto, informazioni specifiche sui materiali gli impianti e le tecnologie impiegate, nonché indicando i nominativi di progettisti, tecnici ed imprese che hanno partecipato alla realizzazione dell’edificio.

Fonte: Ance 
 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico