Questo articolo è stato letto 1 volte

Emilia Romagna: cooperazione Italia-Slovenia e Agenda 2008

emilia-romagna-cooperazione-italia-slovenia-e-agenda-2008.jpg

Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia
Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia intende promuovere e rafforzare l’attrattività e la competitività dell’area programma in un’ottica di sostenibilità e di possibilità di scambio. In considerazione della sua estensione a nuove aree territoriali – tra cui le Province di Ferrara e Ravenna – rispetto al precedente programma 2000-2006 viene accresciuta l’ampiezza dell’area e la tipologia dei potenziali beneficiari. I quattro assi prioritari  del Programma intervengono a supporto di ambiente, trasporti, integrazione territoriale sostenibile, competitività e società basata sulla conoscenza, integrazione sociale.
Per le regioni italiane il Programma è finanziato per l’85% dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e per il restante 15% da fondi nazionali. 

Nell’Agenda 2008 comunicazione, ambiente e salute 
Spesso ci sentiamo preoccupati per l’ambiente e pensiamo che i problemi siano troppo grandi per affrontarli con le nostre forze. La quarta edizione dell’agenda “Stili di vita e consumi sostenibili in Emilia-Romagna” mostra invece come piccole e semplici scelte quotidiane possano offrire un enorme contributo al cambiamento.

Realizzata dalla Regione Emilia-Romagna, un po’ libro e un po´ agenda, la pubblicazione rappresenta un’originale iniziativa di comunicazione, propositiva e dalla piacevole lettura. Tra brevi riflessioni, esempi di esperienze positive facilmente replicabili, divertenti vignette e indirizzi a cui rivolgersi per approfondimenti, costituisce un utile elenco di suggerimenti per i cittadini che, soprattutto come consumatori, possono contribuire in modo decisivo ad uno sviluppo sostenibile.

A ciò si aggiunge la sezione ambiente e salute, redatta in una prospettiva di intersettorialità e condivisione degli obiettivi, che promuove “strategie e tattiche” per tutelare la salute individuale e collettiva.

fonte: www.ermesambiente.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico